125cc: prende forma la Moto3, in gara dalla stagione 2012

Sostituirà la 125cc, già sperimentata in Giappone

18 agosto 2010 - 6:15

Sabato 14 agosto la Grand Prix Commission, oltre a render noti i punti essenziali del nuovo regolamento MotoGP, ha definito i principi della Moto3 destinata a rimpiazzare la classe 125cc. Approvata dai responsabili della MSMA (Motorcycle Sport Manufacturers Association, l’associazione delle case), la nuova categoria entrerà in vigore dal 2012, due anni d’anticipo rispetto a quanto preventivato nel recente passato.

Tre gli aspetti già definiti a dare una connotazione di quel che sarà la nuova “entry-class” del Motomondiale. Il primo punto parla di motori 250cc 4 tempi con un alesaggio massimo da 81mm, offrendo così la possibilità a più costruttori di prendervi parte basandosi su progetti già esistenti anche in campo “Off road”.

I propulsori dovranno durare per minimo 3 gare per un costo massimo preventivato di 10.000 euro; inoltre ciascun costruttore che deciderà di prender parte al campionato dovrà dimostrare di avere i mezzi per poter seguire almeno 15 piloti.

Questi i punti della Moto3 già proposti ed approvati da FIM, Dorna, IRTA e MSMA, per una categoria che potrebbe così dividersi nel mercato tra “telaisti” e “motoristi”.

In Giappone già da quest’anno esistono la “J-GP3” e “GP-Mono”, antipasto di quel che sarà la Moto3 con alcuni esperimenti interessanti oltre alla rinomata Moriwaki MD250H: si sono visti telai con propulsore Yamaha YZ250F, ma anche Kawasaki KX250F. Curioso fra tutti il progetto “ACK250M” di TSR (squadra/telaista che realizza la Moto2 del team JiR) basato sul motore della KTM 250 EXC-F: per la Moto3 non mancheranno certo le idee…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tre jolly per Marc Marquez: telaio, motore e aerodinamica

Superbike Misano: Toprak, non c’è due senza tre?

Completata una giornata di test per Moto2 e Moto3 al Montmeló