125cc: Nico Terol “Devo scoprire in fretta il Motorland Aragon”

Non ha provato nel mese di luglio con gli altri piloti

15 settembre 2010 - 3:08

In questo momento Nico Terol sembra l’unico, per velocità e moto a disposizione, l’unico pilota in grado di poter battere Marc Marquez. Al riento dall’infortunio di Barcellona ha messo insieme le vittorie di Brno e Indianapolis, concludendo alle spalle del rivale a Misano Adriatico. Da 38 a 9 punti di svantaggio con l’appuntamento di questo fine settimana al Motorland Aragon particolarmente importante per la rincorsa al titolo.

Se Marquez ha avuto modo di provare ad Alcaniz con la sua Derbi lo scorso mese di luglio per Terol non c’è stata questa possibilità, anche se insieme al team Bancaja Aspar ha girato settimana scorsa all’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia migliorando le performance in termini assoluti della sua Aprilia RSA 125 per quanto concerne velocità e accelerazione, un pò la nota dolente rispetto alla Derbi #93.

Non ho potuto provare al Motorland Aragon, ma da quello che ho visto nella gara del CEV sembra esser davvero un bel circuito“, questo il pensiero di Terol. “C’è spazio per i sorpassi e credo non sia facile trovare i riferimenti. Sarà molto importante restare concentrati nel primo turno di prove libere di venerdì mattina per cercare la giusta traiettoria e trovar subito una messa a punto per non dover rincorrere per tutto il weekend: qui sta anche la capacità di un pilota.

Personalmente non vedo l’ora di correre al Motorland Aragon, sia perchè sembra un circuito fantastico, sia perchè nei test di settimana scorsa a Valencia abbiamo apportato delle modifiche che hanno migliorato di molto la nostra Aprilia. Io sono in forma e mi sento pronto, l’obiettivo è quello di provare a vincere“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, incidente Ducati-KTM: Jorge Lorenzo difende Pol Espargarò

MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, disastro Honda senza Marc Marquez. Puig: “Non siamo contenti”

portimao motogp 2020

MotoGP UFFICIALE A Portimão l’ultimo GP della stagione 2020