125cc Mugello Prove Libere 1: Espargaro subito al comando

Bel duello con Nico Terol, migliorano gli italiani in pista

4 giugno 2010 - 9:55

Con la prima sessione di prove della 125cc scatta il Gran Premio d’Italia TIM 2010 all’Autodromo Internazionale del Mugello. Nei 60 minuti a disposizione per i giovani talenti della ottavo di litro è sempre Pol Espargaro a dar vita ad un buon passo velocistico, riuscendo a spiccare il miglior riferimento cronometrico in 1’59″373. Il vincitore di Jerez e Le Mans, schierato dal team ufficiale Derbi Tuenti Racing, è stato il primo a girare costantemente sotto il muro dei 2’00”, avvicinato nel finale da Nico Terol con il quale ha ingaggiato un bel duello sul piano velocistico quasi a riproporre lo scontro per la leadership di campionato. Prima Espargaro in 1’59″532, poi Terol con l’1’59″431, per finire proprio “Polyccio” in 1’59″373, ancora lontano dai precedenti record del tracciato, ma quanto basta per prevalere di soli 58/1000 sul rivale. Equilibrio confermato dai due soli punticini di differenza in classifica, legittimamente favoriti per la vittoria anche in Toscana.

Confida in un ritorno tra i protagonisti anche Bradley Smith, vincitore al Mugello lo scorso anno, subito 3° anche se paga 6/10 dai due fuggitivi, pur risolvendo i problemi alla propria Aprilia RSA ufficiale del team Aspar. Il vice-campione in carica ha tenuto testa a Efren Vazquez, che ha sfruttato nel proprio giro veloce la scia del team-mate Espargaro (bel gioco di squadra come dimostrato dal reciproco gesto di intesa al calar della bandiera a scacchio) per recuperare posizioni e scavalcare la conferma/sorpresa Randy Krummenacher, il quale dispone di una RSA telaio 2009 del team Molenaar.

A seguire volti noti come quelli di Marc Marquez (in recupero sul piano fisico), Tito Rabat, Sandro Cortese ed in nona posizione Tomoyoshi Koyama con la prima Aprilia RSW, giusto davanti a Jonas Folger in ripresa con una RSA che sta cominciando a guidare al meglio tanto da lasciarsi alle spalle i due transalpini Johann Zarco (6° lo scorso anno al Mugello) ed il compagno di squadra Alexis Masbou.

Capitolo Italia, e finalmente c’è qualcosa per cui esser felici. Luigi Morciano è 16°, primo tra i nostri alla quarta esperienza come wild card nel mondiale; “Gigio”, che ha ricevuto la conferma dell’iscrizione soltanto settimana scorsa, è rimasto tra i primi 10 fino al rush finale, dove è stato avvicinato dal compagno di squadra e del progetto Junior GP promosso da Aprilia e Federmoto, Alessandro Tonucci, 17° dopo esser rimasto a lungo fermo ai box. Complessivamente buon avvio anche dell’esordiente Armando Pontone, 21°, mentre Riccardo Moretti con la quarta RSW Aprilia JGP (a seguito del divorzio con il team Fontana e dell’intervento FMI) è 23° complice una scivolata senza conseguenze.

Lorenzo Savadori (Matteoni Racing) si ritrova in 25° posizione, seguito dal rientrante Simone Grotzkyj Giorgi (Fontana Racing con un interessante messaggio… cerca-sponsor sulle carene della Aprilia RSA), Luca Marconi in ripresa dall’infortunio pre-Le Mans, dalle wild card Mattia Tarozzi (Faenza Racing, 2° nel CIV a Vallelunga dopo 2 anni di stop per un grave incidente) e Tommaso Gabrielli, vincitore della gara del campionato italiano a Monza. Chiude il gruppo Marco Ravaioli che con la sua Lambretta paga quasi 8″ dalla vetta.

125cc World Championship 2010
Mugello, Classifica Prove Libere 1

01- Pol Espargaro – Tuenti Racing – Derbi RSA 125 – 1’59.373
02- Nico Terol – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 0.058
03- Bradley Smith – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 0.650
04- Efren Vazquez – Tuenti Racing – Derbi RSA 125 – + 0.845
05- Randy Krummenacher – Stipa Molenaar Racing GP – Aprilia RSA 125 – + 0.845
06- Marc Marquez – Red Bull Ajo Motorsport – Derbi RSA 125 – + 0.861
07- Tito Rabat – Blusens STX – Aprilia RSA 125 – + 1.022
08- Sandro Cortese – Avant Mitsubishi Ajo – Derbi RSA 125 – + 1.052
09- Tomoyoshi Koyama – Racing Team Germany – Aprilia RSW 125 – + 1.185
10- Jonas Folger – Ongetta Team – Aprilia RSA 125 – + 1.924
11- Johann Zarco – WTR San Marino Team – Aprilia RSW 125 – + 2.036
12- Alexis Masbou – Ongetta Team – Aprilia RSW 125 – + 2.072
13- Danny Webb – Andalucia Cajasol – Aprilia RSA 125 – + 2.165
14- Alberto Moncayo – Andalucia Cajasol – Aprilia RSA 125 – + 2.237
15- Luis Salom – Stipa Molenaar Racing GP – Aprilia RSA 125 – + 2.332
16- Luigi Morciano – Junior GP Racing Team FMI – Aprilia RSW 125 – + 2.535
17- Alessandro Tonucci – Junior GP Racing Team FMI – Aprilia RSW 125 – + 2.873
18- Jasper Iwema – CBC Corse – Aprilia RSW 125 – + 3.140
19- Adrian Martin – Aeroport de Castello Ajo – Aprilia RSA 125 – + 3.171
20- Sturla Fagerhaug – AirAsia Sepang Int. Circuit – Aprilia RSW 125 – + 3.291
21- Armando Pontone – Junior GP Racing Team FMI – Aprilia RSW 125 – + 3.390
22- Marcel Schrotter – Interwetten Honda 125 – Honda RS125R – + 3.608
23- Riccardo Moretti – Junior GP FMI – Aprilia RSW 125 – + 4.212
24- Louis Rossi – CBC Corse – Aprilia RSW 125 – + 4.422
25- Lorenzo Savadori – Matteoni CP Racing – Aprilia RSW 125 – + 4.495
26- Jakub Kornfeil – Racing Team Germany – Aprilia RSW 125 – + 4.826
27- Simone Grotzkyj Giorgi – Fontana Racing – Aprilia RSA 125 – + 5.222
28- Luca Marconi – Ongetta Team – Aprilia RSW 125 – + 5.387
29- Tommaso Gabrielli – Racing Team Gabrielli – Aprilia RSW 125 – + 5.430
30- Mattia Tarozzi – Faenza Racing – Aprilia RSW 125 – + 5.438
31- Michael Van Der Mark – Lambretta Reparto Corse – Lambretta 125 – + 5.577
32- Zulfahmi Khairuddin – AirAsia Sepang Int. Circuit – Aprilia RSW 125 – + 6.023
33- Marco Ravaioli – Lambretta Reparto Corse – Lambretta 125 – + 7.677

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Espargaro KTM MotoGP

MotoGP, Austria: Prove 1 con Pol Espargaró e KTM al comando

arbolino moto3

Moto3, Austria: Prove 1, Tony Arbolino batte un colpo

MotoGP, Andrea Dovizioso GP Austria

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Non ci faremo sconfiggere dalle gomme”