125cc: il ritorno della Lambretta nel Motomondiale

Impegno con la Engines Engineering nella 125cc

28 gennaio 2010 - 15:24

A 60 anni dall’ultima partecipazione, la Lambretta fa il suo ritorno ufficiale nel Motomondiale. Grazie all’accordo con la Engines Engineering, lo storico marchio italiano torna protagonista nelle competizioni dopo aver dominato le gare scooter per mezzo secolo, ed aver conquistato nei primi anni ’50 diverse affermazione nel mondiale, ma non solo. Con piloti quali Masetti, Ferri, Masserini e Ambrosini e modelli come la Lambretta B, C e D Sport, senza scordarci della 250 GP Racer, sono state conseguite vittorie in gare come la Milano-Taranto o la Roma-Nizza-Parigi.

A sessant’anni da questi successi la Lambretta torna protagonista nelle competizioni, schierando due moto nel mondiale 125cc sotto le insegne del “Lambretta Reparto Corse”. Progetto della Engines Engineering di Bologna, Luis Salom e Marco Ravaioli piloti, l’impegno ideale per promuovere la nuova gamma Lambretta pronta al lancio.

É un giorno storico per il marchio Lambretta, per il quale abbiamo lavorato quasi due anni“, ha detto John Scully, direttore Marketing Lambretta. “Siamo soddisfatti di essere di nuovo in pista e di competere in uno sport così eccitante e in rapida espansione. Sarà divertente competere con i più grandi e goderci lo spettacolo. Siamo determinati a far bene e soprattutto a sviluppare delle nuove tecnologie che speriamo possano essere non solo vincenti in pista ma soprattutto essere utilizzate nella produzione di serie per far si che gli scooter Lambretta siano i più innovativi del mercato“.

Nicola Casadei della Engines Engineering sarà Direttore Sportivo e Team Manager di Lambretta Reparto Corse, con grande soddisfazione personale e di tutta la squadra. “I nostri piloti sono entusiasti di correre con Lambretta e condividere il sogno che possa a breve ridiventare grande come nei mitici anni ‘60 e ‘70“.

Negli ultimi anni la Engines Engineering correva nel Motomondiale con il marchio Loncin ed in precedenza Malaguti, ma grazie all’accordo con la Harris c’è stata questa grande possibilità di riportare il marchio Lambretta alle corse, con la speranza di poter presto raccogliere positivi risultati.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez di nuovo sotto i ferri, il rientro si allontana

MotoGP, Valentino Rossi e Fabio Quartararo

MotoGP, Valentino Rossi e l’erede spuntato 15 anni dopo

pedrosa ktm motogp

MotoGP, Beirer (KTM): “Pedrosa wild card nel 2021? È possibile”