125cc: il progetto del Team Italia della Federmoto

Presentato a Misano il programma per i prossimi anni

9 settembre 2010 - 1:43

Nel corso del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini a Misano Adriatico la Federazione Motociclistica Italiana insieme a Dorna Sports ha svelato il programma, sul piano triennale, del “Team Italia Velocità“, destinato a “svezzare” e promuovere la carriera dei nostri giovani talenti del motociclismo tra CIV e mondiale.

Saranno due i piloti del Team Italia nel Motomondiale classe 125cc nel 2011 e per i prossimi 3 anni, così come nel Campionato Italiano Velocità. La scelta dei nomi di questi piloti sarà ufficialità dopo il Gran Premio di Valencia, in una rosa di candidati arrivati soprattutto dal programma di Aprilia e FMI “Junior GP Racing Dream”, che in questi anni ha allevato talenti quali Luigi Morciano, Alessandro Tonucci, Armando Pontone e Giovanni Bonati.

Il comunicato stampa della Federazione Motociclistica Italiana spiega nel dettaglio come questo programma, almeno sulla carta, sia ben diverso rispetto al recente passato. FMI interverrà in prima persona e darà il tempo necessario ai piloti di crescere e ben figurare nel mondiale, cercando di ridar linfa ad un movimento motociclistico tricolore che sta seguendo un trend negativo.

Con il Team Italia Velocità“, si legge nel comunicato, “si replica dunque un Progetto che ha già permesso di lanciare grandi campioni azzurri. Una dimostrazione evidente della volontà di far crescere giovani talenti italiani a livello internazionale, attraverso un supporto concreto. Team Italia Velocità significherà anche correre nel Mondiale senza l’assillo di risultati immediati, facendo maturare i ragazzi in un ambiente professionale, interamente dedicato all’attività sportiva, nell’intento di renderli protagonisti.

Il motociclismo italiano può già contare su giovani bravi e vincenti, sui quali la FMI sta lavorando concretamente, nella convinzione che i talenti vadano “costruiti” iniziando dall’attività preparatoria delle categorie minori. Una scelta confortata dai risultati, come dimostrano i successi nei Campionati Europei Minimoto e MiniGP e le prestazioni dei nostri più giovani in CIV, Coppa Italia e nei tanti Trofei abbinati.

Nel Tricolore vanno ricordati gli esordienti della Supersport, in testa alla classifica, Ferruccio Lamborghini e Roberto Tamburini. Il bolognese è atteso all’esordio nella Moto 2 iridata a Misano; il romagnolo ha già fatto vedere cose eccellenti nelle apparizioni nel Mondiale Supersport. A Misano il CIV è rappresentato anche da cinque piloti nella 125: Alessandro Tonucci, Giovanni Bonati, Armando Pontone (Junior GP Racing Dream – FMI), Tommaso Gabrielli e Francesco Mauriello.

In Coppa Italia, sono almeno otto gli under 20 protagonisti. Su tutti, i leader in classifica: Christian Gamarino, Luca Oppedisano e Manuel Tatasciore. Nei Trofei, i piloti “in erba” sono in prima linea assoluta dall’inizio di stagione, con i successi del 18enne Davide Stirpe (Honda RS Trophy 125), del 16enne Benito Tarantino (Kawasaki Junior Trophy 250), dell’altro 18enne Luca Fabrizio (Trofeo Italia PreGp 125), del 17enne Andrea Zanella (Trofeo Moriwaki 250 4T).

Grande vivacità anche nelle “ruote basse”, dove la FMI segue direttamente un gruppo di 180 piloti dagli 8 ai 13 anni, accompagnati nella loro crescita sportiva. Nel 2011, inoltre, grazie anche all’introduzione della Moto 2, il Campionato Italiano sarà inoltre sempre più rampa di lancio internazionale per i nostri giovani“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: un Mondiale vinto (anche) dallo psicologo

mir petrucci motogp

MotoGP: Joan Mir e Danilo Petrucci, l’abbraccio dopo l’incidente

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Arrabbiato con Pecco, Yamaha scelta giusta”