125cc: i commenti di Espargaro, Terol, Marquez e Smith

Parlano i protagonisti della 125cc prima di Assen

23 giugno 2010 - 1:37

La classe 125cc arriva ad Assen per il sesto appuntamento stagionale con quattro piloti tornati costantemente nelle posizioni di vertice della classifica, secondo le previsioni del pre-campionato. Alla luce del Gran Premio di Silverstone è Pol Espargaro il nuovo leader a quota 99 punti, con una sola lunghezza di vantaggio su Nico Terol, ma con tanta voglia di riconfermarsi su questi livelli.

Per me è un momento speciale, per la prima volta sono in testa al campionato e non abbiamo mai fatto peggio del quarto posto in queste gare. Se vogliamo diventare campioni del mondo è necessario continuare su questa strada, ma noi ci sentiamo bene e non abbiamo avuto particolari problemi finora e credo non sarà tanto diverso ad Assen“.

Giunto al contatto con Efren Vazquez a Silverstone, Nico Terol ha terminato soltanto in quarta posizione perdendo così la leadership di campionato. Nessun problema per il pilota del team Aspar: per Assen l’obiettivo è di ritrovare la vetta della classifica.

Assen è un circuito che mi piace molto, veloce, con una serie di curve in sequenza e dove c’è sempre un buon grip. Qui voglio tornare a competere per la vittoria, è un momento importante per la classifica e non possiam perdere terreno. A Silverstone mi sentivo bene in sella, abbiamo mancato il podio per pochissimo: sono consapevole che ad Assen possiamo tornare ai livelli che ci competono“.

Grazie ai successi di Mugello e Assen, Marc Marquez è ritornato in corsa per il campionato: adesso è a soli 12 punti da Pol Espargaro, ma con una serie di risultati positivi che possono portarlo presto al top.

Arriviamo ad Assen dopo due vittorie consecutive, pertanto dobbiamo affrontare un’altra gara su questi livelli. Siamo consapevoli che ogni fine settimana è diverso, ma sappiamo altrettanto che dobbiamo lavorare con calma, gestire la situazione a mente fredda per continuare così. Mi ricordo che Assen con la KTM era un circuito difficile, ma con la Derbi ho nuovi riferimenti rispetto agli ultimi due anni. Il tracciato mi piace molto anche se non ho raccolto grandi risultati nel passato…

Per concludere doveroso spazio a Bradley Smith, tornato finalmente sul podio a Silverstone dove ha terminato in terza posizione dopo una serie di gare difficili al di sotto delle proprie aspettative.

Dopo il podio nella mia gara di casa a Silverstone arrivo ad Assen con maggiori convinzioni. Solitamente sono andato bene qui, adesso che abbiamo trovato una buona base penso possiamo restare costantemente in zona podio. La mia Aprilia ora è competitiva, il nuovo motore va molto bene: dobbiamo continuare così e spero di poter lottare per la vittoria sabato“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Brno: Prove 3, come va Morbidelli! Segue Zarco, Rossi 5°

vinales motogp

MotoGP, Viñales rivela: “Da giorni con un piccolo infortunio”

fernandez moto3

Moto3, Brno: Raúl Fernández top nelle FP3, 15 piloti sanzionati