125cc: Ezpeleta assicura il futuro almeno fino al 2014

Non cambierà il regolamento nei prossimi 5 anni

18 gennaio 2010 - 3:37

Dalla creazione della Moto2 in luogo della 250cc, in molti prevedevano una mossa simile per quanto concerne la classe 125cc. L’ipotetica “Moto3”, al momento, resta lontana da una possibile creazione. A confermarlo è stato Carmelo Ezpeleta nella Conferenza Stampa del Wrooom 2010 a Madonna di Campiglio, dove ha voluto chiarire quale sarà il futuro della ottavo di litro, come riporta il sito internet ufficiale del campionato.

Per il momento la 125 è in ottima salute e questa categoria conferma il suo ruolo di primo step per il mondiale“, afferma Ezpeleta. “Quando sarà il momento di cambiare parleremo con tutte le parti implicate come abbiamo sempre fatto e troveremo una soluzione“.

Fino al 2014, come da accordi con FIM, IRTA e MSMA, la 125cc non si tocca, anche se in diverse nazioni si è già portati avanti nel passaggio a quattro tempi.

In Giappone, ad esempio, vi è la nuova classe “J-GP3“, dove corrono insieme le 125cc a 2 tempi e le 250cc 4 tempi con anche interessanti progetti di Moriwaki e, addirittura, KTM grazie all’impegno della filiale nipponica ed il team TSR. Sarà così anche per il mondiale?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, Puig: “Honda dipende da Marquez? Facciamo ciò che vogliamo”

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP Austria: analisi e commenti delle Prove Libere 2

lowes moto2

Moto2, Austria: Sam Lowes si ripete anche nelle FP2