Napoli Bros

VIDEO Intervista ai Napoli Bros: “Endurance la nostra passione”

I Napoli Bros, Christian e Federico, dal 2016 sono presenza fissa del Mondiale Endurance: le loro sensazioni in vista di Le Mans in questa video intervista.

4 giugno 2021 - 12:12

Dal Bol d’Or 2016 i “Napoli Bros“, Christian e Federico Napoli, rappresentano una presenza fissa nel circus del Mondiale Endurance FIM EWC. “I fratelli da corsa” condivideranno il 12-13 giugno prossimi una nuova esperienza insieme alla 24 ore motociclistica di Le Mans, nuovamente con la Kawasaki ZX-10R del team Energie Endurance 91. In questa video-intervista, le loro emozioni e sensazioni alla vigilia dell’evento, ripercorrendo la loro carriera nelle corse motociclistiche di durate. Di seguito trovate un estratto di alcuni dei passaggi più significativi.

VERSO LE MANS

Federico: “Diciamo che la preparazione a questa gara, per quanto mi riguarda, poteva andare meglio! Lo scorso 13 maggio ho preso il COVID e soltanto settimana scorsa ho lasciato l’ospedale di Sanremo. Ho preso una brutta polmonite… Ammetto che è stata dura, ma per fortuna adesso ho già ripreso gli allenamenti, giusto in tempo per Le Mans.

Christian: “Dopo i Pré-Test ufficiali dello scorso mese di marzo mi erano girate un po’ le scatole alla notizia del rinvio. Ci sentivamo soddisfatti del lavoro effettuato e, quando ti dicono che la gara è stata posticipata di due mesi, ti cascano un po’ le braccia. Tuttavia, col senno di poi, mi sono ricreduto. Ad aprile ci sarebbe stato un freddo pazzesco, pertanto ci è andata bene.

ENERGIE ENDURANCE 91

Christian: “Energie Endurance 91 è una bella squadra che conosce bene la specialità. Adesso con noi c’è anche Gilles Jacquot, dai trascorsi in Kawasaki SRC. Lo avevamo già conosciuto alla festa del team pre-pandemia del febbraio 2020, ma già nel paddock veniva sempre a salutarci, si vede che nutriva per noi un affetto particolare.

Federico: “Gilles ha tanta esperienza con un team che ha vinto diversi mondiali. Ritrovarlo con noi in squadra è una bella cosa, sicuramente un ottimo acquisto!

Foto di gruppo ai Pré-Test Le Mans

FRATELLI NELLO STESSO BOX

Federico: “Senza dubbio è bello correre insieme. Settare la moto? Cerchiamo di adattarci. Io sono più pesante, ma ho più esperienza con una 1000, pertanto da un punto di vista dell’elettronica si cerca di venire incontro alle mie esigenze.

Christian: “Tocchiamo un tasto dolente! (Scherza). Quando bisogna sistemare la moto finisce sempre che gli dico “Fede, sistemala tu e io mi adatto”. In quanto fratelli c’è più confidenza e arriviamo a questa conclusione. Fede ha uno stile di guida molto aggressivo, mette un po’ più in crisi la moto, mentre io ho una guida più dolce. L’unica soluzione pertanto è questa.

PODIO DI CHRISTIAN ALLA 12H ESTORIL

Christian: “Una bellissima emozione. Purtroppo il team Energie Endurance 91 non sarebbe stato presente ad Estoril, così ho trovato una sistemazione al team AvioBike dove c’era un posto disponibile. Quel podio è stata una bellissima emozione. Riuscirci nel Mondiale Endurance non capita spesso perché, in questa disciplina, ci sono tanti fattori che contano. Ad Estoril eravamo un bel team, non ci mancava nulla per fare risultato. Nelle prove sono andato forte, mentre in gara ho avvertito un po’ la pressione. Ritrovarci là davanti mi ha forse fregato in termini di performance perché avevo paura di commettere errori. Siamo rimasti secondi per praticamente tutta la gara ed è arrivata questa bellissima soddisfazione.”

Christian Napoli sul podio alla 12h Estoril

Federico: “Mi sarebbe piaciuto esserci, ma non c’erano altre soluzioni dopo il forfait del team. In quel periodo lavoravo tutti i giorni, ma sono stato contento per mio fratello e per la gara che ha fatto. Non posso negare che mi sarebbe piaciuto correre quel fine settimana…

IL BELLO DELL’ENDURANCE

Federico: “Abbiamo deciso di correre nell’Endurance per sperimentare qualcosa di nuovo. Sentivamo spesso parlare di queste prove di forza dei piloti nelle 24 ore, così al Bol d’Or 2016 abbiamo avuto la prima chance di esordire in questa disciplina. Personalmente attendevo con impazienza il fatto di correre di notte, con le luci dei riflettori e dei fari… Volevo provare quella emozione e, quando l’ho realizzata, non ne puoi più fare a meno! Inoltre nell’Endurance porti tutto all’estremo, soprattutto il tuo fisico.”

Christian: “Rispetto alle gare sprint vivi un altro tipo di adrenalina. Se poi ti piace stare tanto in sella ad una moto, l’Endurance fa per te. Ricordo ancora il debutto al Bol d’Or del 2016. Giusto 15 giorni prima al Mugello in una gara della Coppa Italia mi ero fratturato il malleolo. Volevo a correre a tutti i costi, perché pensavo se mai mi sarebbe ricapitata una simile opportunità. A quel punto, dopo aver lasciato l’Ospedale di Borgo San Lorenzo, ho trascorso 15 giorni al Poliambulatorio Selice 102 di Imola per tutti i trattamenti possibili ed immaginabili per poter correre. Ce l’ho fatta e, quel debutto, per me è stata una doppia sfida.

Nel video d’apertura trovate l’intervista integrale con qualche retroscena ed interessanti aneddoti vissuti dai “Napoli Bros” in questi anni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

24h Le Mans Moto

24h Le Mans Moto 2021 questa sera su Sky Sport MotoGP HD

24h Le Mans

Dalla 24h Le Mans l’inizio di una nuova era del FIM EWC

24h Le Mans, Suzuki

24h Le Mans:Trionfa Suzuki, fantastico podio per No Limits Motor