Morbidelli

Morbidelli, Syahrin e gli altri: dalla MotoGP all’Endurance

Franco Morbidelli e Hafizh Syahrin saranno al via della 8 ore di Sepang del FIM EWC: soltanto gli ultimi due casi recenti di piloti MotoGP nell'Endurance.

11 ottobre 2019 - 12:16

Franco Morbidelli e Hafizh Syahrin, da compagni di equipaggio, saranno le due guest star della 8 ore di Sepang del 14 dicembre prossimo. L’inaugurale edizione della maratona Endurance malese, a tutti gli effetti gara di qualificazione per la 8 ore di Suzuka 2020, accoglierà Morbidelli e Syahrin in squadra con Michael van der Mark sotto le insegne del Yamaha Sepang Racing Team, il tutto ai comandi di una R1 #21 che punterà senza mezzi termini alla vittoria. La partecipazione di entrambi alla contesa di Sepang ripropone una tematica all’ordine del giorno tra gli anni ’80 ai primi 2000: piloti della top class del Motomondiale occasionalmente impegnati in gare Endurance.

LA STORIA A SUZUKA

Piloti 500cc/MotoGP al via dell’Endurance si sono visti soprattutto alla 8 ore di Suzuka, rendendo la corsa del Sol Levante l’effettiva “gara delle gare“. Da Wayne Gardner a Valentino Rossi passando per Eddie Lawson e Wayne Rainey (e non solo…), leggende della top class hanno scritto il proprio nome nell’albo d’oro. Una gara che ha accolto anche leggende… di ritorno: da Kenny Roberts (1985) a Casey Stoner (2015), passando per l’eccezionale rientro suggellato con il podio di Kevin Schwantz del 2013.

NON SOLO SUZUKA

Se un tempo queste partecipazioni-spot dal Motomondiale erano circostanziate alla sola 8 ore di Suzuka, da un lustro a questa parte si sono estese anche ad altri eventi del calendario. Sempre sul mitico circuito dell’ottovolante, dal 2015 ad oggi si sono visti al via nomi conosciuti come Pol Espargaro (vincitore nel 2015 e 2016 con Yamaha Factory), Bradley Smith (in trionfo nel 2015), Jack Miller (con HARC-PRO Honda nel 2017), fino al più recente caso di Takaaki Nakagami, impegnato nel 2017 e 2018 dopo la vittoria conseguita nel 2010. Lo stesso Hafizh Syahrin ha preso parte alla 8 ore di Suzuka del 2017 con la Suzuki del Team Kagayama, oltretutto ben figurando nel primo stint di gara.

Innesti di piloti dal Motomondiale si sono registrati anche alla 8 ore di Oschersleben del 2016 con Bradley Smith destinato a correre con YART Yamaha, almeno fino ad una rovinosa caduta (e conseguente infortunio) nel corso delle prove. Da ricordare anche Miguel Oliveira, superlativa guest star della 12 ore di Portimao 2016: con Parkalgar Yamaha si affermò come il pilota più veloce in prova e gara, salvo incappare in due distinte scivolate nell’arco della 12 ore.

MORBIDELLI E SYAHRIN A SEPANG

Per il circus del FIM EWC è sicuramente positivo vedere Franco Morbidelli e Hafizh Syahrin al via della 8 ore di Sepang. Il nostro portabandiera ha accettato senza dubbi di sorta la proposta di Razlan Razali, CEO del Sepang International Circuit e del team Petronas Yamaha SRT che lo fa correre in MotoGP. “Correre una 8 ore Endurance? Perché no!“, il pensiero dell’iridato Moto2 2017. Per “Pescao, attuale pilota KTM Tech 3 in MotoGP con futuro già scritto in Moto2 con il team Aspar, la partecipazione alla 8 ore di Sepang è quasi obbligata. Per lui sarà inoltre una sfida nella sfida: nello stesso weekend, oltre alla 8 ore motociclistica, prenderà parte anche alla tappa del FIA WTCR (Mondiale Turismo Auto)…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

maverick vinales

MotoGP, Motegi: Prove 1 nel segno delle Yamaha

Endurance

Endurance FIM EWC in rosa: 6 motocicliste al Bol d’Or

Sky Sport

Il Bol d’Or 2019 questa sera su Sky Sport MotoGP