8 ore di Suzuka

Per il Coronavirus rivisti i Try Out della 8 ore di Suzuka

La 8 ore di Suzuka 2020 resta attualmente confermata, ma sono stati cambiati i criteri di ammissione delle squadre alla maratona del 19 luglio prossimo.

17 marzo 2020 - 12:09

Seppur con (legittimi) dubbi ed incertezze, la 43esima edizione della 8 ore di Suzuka resta attualmente confermata. Il 19 luglio prossimo, a pochi giorni dalle Olimpiadi di Tokyo (a loro volta in forse…), andrà in scena la maratona Endurance del Sol Levante, salvo ulteriori complicazioni dovute all’emergenza Coronavirus. Proprio l’allarme COVID-19 ha già comportato inevitabili problematiche a squadre e piloti attesi al via, oltre che ad uno stravolgimento dei cosiddetti “Try Out“.

TRY OUT

Dal 2017 a questa parte i team per poter competere alla 8 ore di Suzuka devono rispondere a determinati requisiti. Annoverare risultati di rilievo nella precedente edizione, figurare tra i team permanenti del FIM EWC, poter presentare un palmares di prestigio al Comitato di selezione. Per rientrare tra le squadre (quest’anno 65) ammesse al via sono inoltre previste una serie di gare di qualificazione con posti in palio per concorrere alla “gara delle gare”.

DA SEPANG A SUZUKA

Come spiegato in precedenza, 6 squadre hanno il posto garantito in virtù dei risultati della 8 ore di Suzuka 2019. Altre 12 si sono invece guadagnate “sul campo” il posto in base a quanto visto lo scorso mese di dicembre alla 8 ore di Sepang, mentre per i restanti posti bisognerà attendere la conclusione dei Try Out.

MOTEGI

Complice la cancellazione della tappa dell’All Japan Superbike di inizio aprile originariamente in programma proprio a Suzuka, la seconda fase dei Try Out slitta di qualche giorno, nello specifico al secondo round di Motegi del 25-26 aprile. Gara 1 della JSB1000 (Superbike) garantirà 10 posti per la 8 ore, più del triplo invece nella conclusiva tappa dei Suzuka Try Out. La prima manche delle Suzuka Sunday Road Races (16-17 maggio) assegnerà infatti da 14 fino ad un massimo di 34 posti, in base al numero di team permanenti del FIM EWC che decideranno di presenziare alla 43esima edizione della 8 ore.

TEAM IN LIZZA

In queste due occasioni cercheranno di “qualificarsi” squadre come il Keihin Honda Dream SI Racing diretto da Shinichi Ito o il team HARC-PRO, in seguito al disimpegno HRC a tutti gli effetti tornato ad essere lo squadrone Honda di riferimento per Suzuka e l’All Japan Superbike.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

3ART

3ART Yamaha cambia equipaggio per la 24h Le Mans

24 Heures Motos Le Mans

Verso la 24 Heures Motos Le Mans tra forfait e conferme

Canepa

Doppio, triplo stint Endurance: da Wayne Gardner a Niccolò Canepa