RAC41

RAC41: avanti con la nuova CBR per la Stock del FIM EWC

Il team RAC41 ChromeBurner punta sulla nuova Honda CBR 1000RR-R per la stagione 2021 del FIM EWC dopo il rocambolesco debutto di Le Mans.

11 febbraio 2021 - 10:54

Nel circus del Mondiale Endurance, il team RAC41 ha vissuto alti e bassi. Il 4° posto in campionato nella stagione 2010, comprensivo di uno storico podio alla 24 ore di Le Mans, proiettò la compagine francese nell’olimpo delle corse di durata. In un crescendo di performance, nel successivo lustro la squadra ha vissuto un periodo comprensibilmente difficile dovuto alla tragica scomparsa del Team Manager Arnaud Larose.

DA YAMAHA A HONDA

Questo lutto ha segnato successivamente anche la conclusione del sodalizio con Yamaha, passando dal 2017 a questa parte a Honda. Una sfida, considerando che RAC41 è una delle poche squadre a correre con la Fireblade nella classe Superstock, a maggior ragione con la nuova CBR 1000RR-R. Nonostante il poco tempo a disposizione, il team transalpino ha fatto debuttare la CBR Triple R in configurazione Stock in occasione della 24 ore di Le Mans dello scorso mese di agosto. Un esordio contraddistinto da incoraggianti performance, ma anche da quel celebre incidente con il malcapitato Gregory Fastré che non poteva far nulla per evitare la Honda Atlantic di Frederic Bernon in uscita dal Raccordement.

2021

Lasciatisi alle spalle questo tormentato debutto, RAC41 ChromeBurner ha riconfermato la sua partecipazione al FIM EWC 2021 a cominciare proprio dalla 24 Heures Motos. Sotto la guida del team manager Thierry Pincemin, in sella alla Honda #41 si alterneranno i riconfermati Gregory Fastré, Chris Leesch più Wayne Tessels, tutti già con diverse esperienze all’attivo nell’Endurance. L’obiettivo è di condurre la nuova CBR ai vertici di una classe Superstock dal livello di competitività sempre più elevato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jeremy Guarnoni

Jeremy Guarnoni nuovo pilota BMW Motorrad per il FIM EWC

Kawasaki SRC

Kawasaki SRC cambia tutto per l’assalto al FIM EWC 2022

Jeremy Guarnoni

Jeremy Guarnoni lascia Kawasaki SRC e parte la rivoluzione