Bol d'Or

Yoshimura SERT Suzuki in pole position al Bol d’Or 2021

Yoshimura SERT Motul Suzuki con Gregg Black, Xavier Simeon e Sylvain Guintoli si assicura la pole position del Bol d'Or 2021, il via domani alle 15:00.

17 settembre 2021 - 13:06

La pioggia ha lasciato spazio ad un soleggiato venerdì di qualifiche del Bol d’Or 2021 vissuto nel segno di Yoshimura SERT Motul Suzuki. Vincitori quest’anno alla 24 ore di Le Mans, detentori del trofeo in virtù dell’affermazione conseguita nel 2019, con il tempo medio di 1’52″772 si sono garantiti la pole position e 5 punti addizionali per la classifica di campionato.

SUPER POLE YOSHIMURA SERT

Dando seguito a quanto di buono mostrato nei Pré-Test ufficiali, in qualifica la rossa GSX-R 1000 #1 ha sbalordito in termini di performance. Xavier Simeon in 1’52″374 ha stampato il nuovo record del Circuit Paul Ricard per l’EWC, con i compagni di squadra Gregg Black (1’53″216) e Sylvain Guintoli (1’52″726) non così distanti. Un gran bel viaggiare che ha permesso alla compagine franco-giapponese di spezzare l’egemonia di pole YART Yamaha, in questa circostanza secondi a oltre 4/10 di gap sul tempo medio.

YART SECONDA, FORES KO

Proprio la YART, che nella 24 ore correrà con una livrea dedicata al 60° anniversario di partecipazione ai Gran Premi di Yamaha, a sua volta ha conquistato 4 punticini per la classifica con il nostro Niccolò Canepa (1’53″139) il più veloce dell’equipaggio e del proprio gruppo blu. Non ha centrato la pole altresì lo squadrone BMW Motorrad World Endurance, terzi e con Xavi Forés fuori gioco. Nella giornata di ieri, centrato da un pilota di Honda National Motos, ha rimediato un infortunio ad una spalla che lo costringerà pertanto alla resa. Al suo posto sulla BMW M 1000 RR #37 correrà la riserva di lusso Kenny Foray, affiancando i titolari Markus Reiterberger e Ilya Mikhalchik.

TOP TEAM IN EVIDENZA

Scorrendo la classifica, F.C.C. TSR Honda scatterà quarta davanti al miglior team indipendente di VRD Igol Yamaha. Non conquista uno dei punti addizionali a disposizione Kawasaki SRC, capo-classifica di campionato e sesta in griglia con la “vecchia” Ninja ZX-10RR #11. In settima posizione la Panigale V4 R del Team ERC Ducati con il nostro Lorenzo Zanetti, mentre Roberto Rolfo con Moto Ain Yamaha è undicesimo con Randy De Puniet dolorante al collo per la triplice caduta di martedì.

I VERDETTI NELLA STOCK

A proposito di infortuni, non correrà uno dei poleman della classe Superstock. Axel Maurin, il quale ha sfortunatamente preso in pieno un detrito a 300 orari in pieno Mistral ieri con il braccio immobilizzato (!), non potrà difendere i colori del Team 18 Sapeurs Pompiers che scatterà dalla pole nella Stock. Al quinto posto di categoria Kawasaki Louit Moto #33 con il trio italiano formato da Christian Gamarino, Luca Vitali e Simone Saltarelli, giusto davanti al No Limits Motor Team con la Suzuki #44 affidata a Luca Scassa, Kevin Calia ed Alexis Masbou. Dodicesima tra le Stock la R1 #101 di AvioBike con il rinnovato equipaggio formato da Eddy Dupuy, Patrick Dangl, Marco Muzio più Nico Bonifacio riserva, sedicesimo Christian Napoli con la Kawasaki Energie Endurance 91.

IL VIA DOMANI ALLE 15

La 84esima edizione del Bol d’Or, penultimo round del Mondiale Endurance FIM EWC, scatterà domani al tradizionale orario delle 15:00. Una 24 ore temuta da tutti per le mutevoli condizioni meteorologiche e, soprattutto, particolarmente probante per piloti, squadre e le stesse moto…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Endurance

Dopo 6 ore, 0″070 per la vittoria: questo è l’Endurance

FIM EWC

YART Yamaha in pole alla 6 ore di Most del FIM EWC

FIM EWC

Sabato il Gran Finale del FIM EWC 2021 con la 6 ore di Most