Endurance FIM EWC Bolliger Kawasaki annuncia i piloti 2017

Il glorioso Team Bolliger Switzerland al via del FIM EWC 2016/2017 con Saiger, Stamm e Savary, ma senza Gianluca Vizziello...

17 gennaio 2017 - 10:03

Da ben 33 anni (!) presente sui campi di gara della specialità, il Team Bolliger Switzerland sarà nuovamente al via del FIM Endurance World Championship 2016/2017 (Mondiale Endurance) con una Kawasaki Ninja ZX-10R equipaggiata dagli pneumatici Pirelli, con lo storico numero 8, rinnovate ambizioni e con un trio di piloti ampiamente collaudato. La compagine di Kevin ed Hämpu Bolliger, distintasi in positivo nel corso degli anni diventando una vera ‘icona’ delle corse di durata, farà di tutto per ripetere gli ottimi risultati conseguiti nell’ultimo lustro.

Vice-Campione del Mondo 2010 giocandosi fino all’ultimo il titolo con la Suzuki S.E.R.T., il Team Bolliger Switzerland nel 2014 ha portato a casa il terzo posto nella classifica di campionato vantando due podi di classe EWC (3° alla 24 Heures Moto Le Mans e alla 8 ore di Oschersleben), mentre nell’ultimo biennio serie di problematiche ha rallentato la scalata al vertice.

Per il 2017 l’obiettivo è di tornare sul podio, facendo affidamento sui riconfermati Horst Saiger (da anni parte integrante dei piani Bolliger e distintosi in positivo anche nelle corse su strada), Roman Stamm (abituale protagonista dell’IDM) e di Michael Savary, ormai presenza fissa nell’Endurance.

Chi manca all’appello è il grande artefice dei brillanti exploit velocisti di Bolliger Kawasaki #8 nel corso del FIM EWC 2016, il nostro Gianluca Vizziello, messosi in mostra soprattutto a Le Mans (3° prima di un ritiro per un problema al cambio con il podio ampiamente alla porta) e ad Oschersleben con tempi competitivi in prova ed uno primo stint di gara combattivo fino ad una caduta. Un’assenza che si farà sentire (e non poco) al Team Bolliger, nella speranza di rivedere Vizziello nuovamente al via del Mondiale Endurance…

5 commenti

l.zecchin_417
7:02, 27 febbraio 2017

Davanti alla Honda che tra l’altro è ufficiale per come sono messi non è poco

bruno.c2_216
10:02, 26 febbraio 2017

Forse la differenza la fa Rea.

bruno.c2_293
10:02, 26 febbraio 2017

Benino ducati che arriva in volata ma a vincere di un niente è sempre Rea…Comunque dieci punti non sono un distacco enorme.

giacomo.dalfoll_626
8:02, 26 febbraio 2017

Scusate non vorrei disturbare Cercavo le B. M. W. dove sono??

trompe6_825
1:02, 26 febbraio 2017

Contento per Marco Melandri che alla seconda gara è già sul podio e ha dimostrato di non essere “bollito” come molti pensavano….la vittoria arriverà sicuramente.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica, si corre! A Beaubier la prima di Elkhart Lake

superbike barni racing team

Superbike, il messaggio del team Barni: “Correre in sicurezza è possibile”

British Talent Cup

British Talent Cup, annullato il round a Silverstone a fine agosto