Christian Gamarino

Christian Gamarino tra Endurance e National Trophy

Parallelamente all'impegno nel Mondiale Endurance, Christian Gamarino affronterà il National Trophy 1000 con il Team NB: "Doppio programma per ben figurare".

21 febbraio 2020 - 11:34

Dall’esordio alla 24 ore di Le Mans 2018, Christian Gamarino nel Mondiale Endurance FIM EWC si è affermato tra i piloti più veloci della classe Superstock. Contendente al titolo europeo Superstock 600 2013 con trascorsi da top-10 di campionato del Mondiale Supersport, il “Gama” per la stagione 2019/2020 è entrato a far parte del Team 33 Coyote Louit Moto, squadra e struttura di riferimento Kawasaki nella Coppa del Mondo riservata alle Stock. Parallelamente a questo ambizioso programma, il 2020 riserva a Gamarino la partecipazione al National Trophy 1000 in sella alla BMW S1000RR del Team NB Racing Technology, con l’intesa tra le parti trovata proprio nei giorni scorsi.

Sarà un 2020 impegnativo tra Mondiale Endurance e National Trophy…

Sì, sono felice di esser riuscito a concretizzare questo doppio-programma! Proseguirò l’impegno nel Mondiale Endurance classe Superstock sempre con il Team Louit Moto 33 Kawasaki, contestualmente affronterò il National Trophy 1000 con il Team NB. Una buona squadra, lo testimonia il fatto che con Sgroi sono riusciti a vincere una gara e girare in 1’51″4 al Mugello. Nel National partirò per puntare alla vittoria, anche se per il campionato eventualmente dovrò saltare una gara. Con Kawasaki Louit Moto nell’Endurance ho il contratto valido fino alla 8 ore di Oschersleben, ultimo round della stagione 2019/2020 classe Superstock, ma è mia intenzione proseguire l’impegno nella specialità anche per il Bol d’Or, come risaputo concomitante con la tappa del Mugello di CIV e National Trophy. Nel caso, la mia priorità continuerà ad essere l’Endurance: con il Team NB ci siamo parlati in tal senso, pertanto è già prevista la mia assenza per quel weekend.

Il National Trophy di anno in anno si rivela un campionato in costante crescita, con la squadra come vi preparerete per questa stagione?

Considerato che il Team NB è siciliano, effettueremo nelle prossime settimane un test proprio in Sicilia. Vecchia o nuova BMW? Inizieremo con il precedente modello per poi provare la nuova S1000RR. Nel caso si rivelasse più competitiva e congeniale ai nostri obiettivi, passeremo alla nuova moto.

Tornando all’Endurance, tra il Bol d’Or e Sepang siete stati molto veloci, ma non altrettanto fortunati…

Purtroppo una serie di episodi non ci hanno permesso di raccogliere risultati in linea con quanto espresso in termini di competitività. Al Bol d’Or siamo stati molto veloci come ritmo e conquistando la pole, ma in gara una caduta (di Enzo Boulom, ndr) ci ha fatto perdere tanti giri ed estromesso dai giochi per la vittoria. In Malesia non eravamo veloci come a Le Castellet, ma il podio era alla nostra portata, purtroppo sfumato proprio all’ultimo. Sotto l’aspetto delle performance possiamo essere soddisfatti, ma non lo possiamo essere sul piano dei risultati. Accusiamo una valanga di punti di svantaggio rispetto ai capo-classifica del team Moto Ain, pertanto riaprire il campionato sarà molto difficile. Noi comunque ci siamo, a Le Mans ci presenteremo per far bene: d’altronde abbiamo iniziato la stagione per puntare alla vittoria.

Endurance Superstock, National Trophy, resta più soltanto la 8 ore di Suzuka: è un tuo traguardo?

Assolutamente! Mi piacerebbe correre a Suzuka e ho già preso dei contatti per poter disputare la 8 ore quest’anno. Tuttavia, il periodo non è così favorevole. Molti team giapponesi devono ancora garantirsi il diritto di partecipazione all’evento, altri la definizione del budget complice la concomitanza con le Olimpiadi di Tokyo. Da parte mia ho sempre il desiderio di affrontare questa gara: spero nelle prossime settimane possa finalmente concretizzarsi questa opportunità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

3ART

3ART Yamaha cambia equipaggio per la 24h Le Mans

24 Heures Motos Le Mans

Verso la 24 Heures Motos Le Mans tra forfait e conferme

Canepa

Doppio, triplo stint Endurance: da Wayne Gardner a Niccolò Canepa