Bol d'Or

YART Yamaha vola nella prima giornata di Pré Test del Bol d’Or

YART Yamaha, Suzuki SERT, Kawasaki SRC e BMW Motorrad: 4 costruttori ai primi 4 posti nella prima giornata di Pré Test ufficiali del Bol d'Or 2019.

3 settembre 2019 - 19:47

Superato il rocambolesco, travolgente, emozionante epilogo della 8 ore di Suzuka, per squadre, piloti e meccanici del FIM EWC è già arrivato il momento di pensare alla nuova stagione. A 18 giorni esatti dal Bol d’Or, la stra-grande maggioranza degli attori principali del Mondiale Endurance Moto si sono ritrovati al Circuit Paul Ricard di Le Castellet per la consueta due-giorni di Pré-Test ufficiali. Dieci ore di attività suddivise tra oggi e domani, registrando nella giornata odierna l’ormai consueta alternanza di costruttori ai vertici della classifica. Al termine del Day 1 spiccano infatti quattro case ai primi quattro posti con Yamaha, Suzuki, Kawasaki e BMW rappresentate in cima al monitor dei tempi.

YART AL TOP

Seconda in gara lo scorso anno e reduce da una strepitosa 8 ore di Suzuka, YART Yamaha ha primeggiato con tempi record il martedì di prove. Condotta dal nostro Niccolò Canepa, Marvin Fritz e da Loris Baz, la R1 #7 ha viaggiato con un impressionante 1’54″601. Un tempo al di sotto del record in gara 2018 di Broc Parkes (1’55″487, assente al Bol d’Or per i concomitanti impegni nell’ASB1000) ed a 6 decimi dal primato in qualifica di Randy De Puniet su Kawasaki (1’54″007). YART è stata l’unica ad infrangere il muro dell’1’55”, lasciando in seconda posizione il rinnovato squadrone Suzuki SERT, in 1’55″123 con i riconfermati (sotto contratto fino al 31 dicembre prossimo…) Vincent Philippe, Etienne Masson e Gregg Black.

Oltre a Damien Saulnier in qualità di team manager, il nuovo corso della SERT ha accolto ai box addirittura 5 ingegneri giapponesi di Yoshimura e Suzuki. Insomma: la casa madre ci tiene eccome a tornare sul trono dell’EWC dopo l’amaro epilogo della stagione 2018/2019.

DEBUTTA BMW UFFICIALE

Ad oggi con la garanzia di prender parte alle sole 24 ore, i Campioni del Mondo in carica di Kawasaki SRC hanno staccato il terzo tempo con la Ninja ZX-10RR gommata Pirelli affidata a Jeremy Guarnoni, Erwan Nigon e David Checa sempre con il #11, rifiutando di portare in dote il #1 che spetta loro di diritto. Oltre alla conferma di VRD Igol Yamaha (5°) e dei detentori del trofeo di F.C.C. TSR Honda (6°), ben figura alla prima uscita pubblica lo squadrone ufficiale BMW Motorrad World Endurance. Con la nuova S1000RR il trio titolare formato da Kenny Foray, Julian Puffe ed Ilya Mikhalchik si è subito collocato al quarto posto, seppur con svariati tentativi di time attack a fine giornata.

L’ITALIA DELL’ENDURANCE

Secondo ormai prassi consolidata nell’ultimo triennio, l’Italia continua a fare la voce grossa nella specialità. Detto di Niccolò Canepa, nella classe Superstock primato di Roberto Rolfo, con Moto Ain Yamaha in trionfo nella Coppa del Mondo 2018/2019 ed a caccia del bis iridato. In 1’55″991 la R1 #96 ha preceduto di un soffio un altro top team della Stock come Kawasaki Louit Moto, capitanato dai nostri Kevin Manfredi e Christian Gamarino. Presente a Le Castellet anche il No Limits Motor Team con la Suzuki GSX-R 1000 #44 condotta da Luca Scassa, Eddy Dupuy e Christopher Kemmer più Luca Vitali, squadra 3° di classe nella passata edizione del Bol d’Or.

Ai Pré-Test non è mancato all’appello il team AvioBike di-e-con Giovanni Baggi affiancato per tutta la stagione 2019/2020 da Andrea Boscoscuro e Niccolò Rosso. Sempre nella Superstock della partita i fratelli Federico e Christian Napoli con Kawasaki Energie Endurance 91 e, nella Experimental, Jacopo Cretaro, subito veloce con la sperimentale Kawasaki eXcentive del team ITeM 17. Domani altre 5 ore di prove in programma a compimento della due giorni di Pré-Test.

Pré-Test Bol d’Or 2019
Classifica 1° Giorno (Top 15)

1- YART Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’54.601 (EWC)

2- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – 1’55.123 (EWC)

3- Team SRC Kawasaki France – Kawasaki ZX-10RR – 1’55.132 (EWC)

4- BMW Motorrad World Endurance Team – BMW S1000RR – 1’55.308 (EWC)

5- VRD Igol Pierret Experiences – Yamaha YZF R1 – 1’55.620 (EWC)

6- F.C.C. TSR Honda France – Honda CBR 1000RR – 1’55.832 (EWC)

7- ERC Endurance – BMW S1000RR – 1’55.879 (EWC)

8- Moto Ain – Yamaha YZF R1 – 1’55.991 (SST)

9- Team 33 Coyote Louit Moto – Kawasaki ZX-10RR – 1’56.113 (SST)

10- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10RR – 1’56.262 (EWC)

11- Tecmas BMW GMC – BMW S1000RR – 1’56.935 (EWC)

12- BMRT 3D Maxxess Nevers – Kawasaki ZX-10RR – 1’56.968 (SST)

13- Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – 1’57.196 (SST)

14- Tati Team Beaujolais Racing – Kawasaki ZX-10RR – 1’57.213 (EWC)

15- ITeM 17 – Kawasaki ZX-10RR eXcentive – 1’57.402 (EXP)

Photo FIM EWC

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bol d'Or

Il Bol d’Or fa scuola: rivisto il regolamento FIM EWC

Markus Reiterberger

Markus Reiterberger con la BMW ufficiale alla 8 ore di Sepang

Sepang

50 team al via della 8 ore di Sepang del FIM EWC