Bol d'Or

YART Yamaha vola nella prima giornata di Pré Test del Bol d’Or

YART Yamaha, Suzuki SERT, Kawasaki SRC e BMW Motorrad: 4 costruttori ai primi 4 posti nella prima giornata di Pré Test ufficiali del Bol d'Or 2019.

3 settembre 2019 - 19:47

Superato il rocambolesco, travolgente, emozionante epilogo della 8 ore di Suzuka, per squadre, piloti e meccanici del FIM EWC è già arrivato il momento di pensare alla nuova stagione. A 18 giorni esatti dal Bol d’Or, la stra-grande maggioranza degli attori principali del Mondiale Endurance Moto si sono ritrovati al Circuit Paul Ricard di Le Castellet per la consueta due-giorni di Pré-Test ufficiali. Dieci ore di attività suddivise tra oggi e domani, registrando nella giornata odierna l’ormai consueta alternanza di costruttori ai vertici della classifica. Al termine del Day 1 spiccano infatti quattro case ai primi quattro posti con Yamaha, Suzuki, Kawasaki e BMW rappresentate in cima al monitor dei tempi.

YART AL TOP

Seconda in gara lo scorso anno e reduce da una strepitosa 8 ore di Suzuka, YART Yamaha ha primeggiato con tempi record il martedì di prove. Condotta dal nostro Niccolò Canepa, Marvin Fritz e da Loris Baz, la R1 #7 ha viaggiato con un impressionante 1’54″601. Un tempo al di sotto del record in gara 2018 di Broc Parkes (1’55″487, assente al Bol d’Or per i concomitanti impegni nell’ASB1000) ed a 6 decimi dal primato in qualifica di Randy De Puniet su Kawasaki (1’54″007). YART è stata l’unica ad infrangere il muro dell’1’55”, lasciando in seconda posizione il rinnovato squadrone Suzuki SERT, in 1’55″123 con i riconfermati (sotto contratto fino al 31 dicembre prossimo…) Vincent Philippe, Etienne Masson e Gregg Black.

Oltre a Damien Saulnier in qualità di team manager, il nuovo corso della SERT ha accolto ai box addirittura 5 ingegneri giapponesi di Yoshimura e Suzuki. Insomma: la casa madre ci tiene eccome a tornare sul trono dell’EWC dopo l’amaro epilogo della stagione 2018/2019.

DEBUTTA BMW UFFICIALE

Ad oggi con la garanzia di prender parte alle sole 24 ore, i Campioni del Mondo in carica di Kawasaki SRC hanno staccato il terzo tempo con la Ninja ZX-10RR gommata Pirelli affidata a Jeremy Guarnoni, Erwan Nigon e David Checa sempre con il #11, rifiutando di portare in dote il #1 che spetta loro di diritto. Oltre alla conferma di VRD Igol Yamaha (5°) e dei detentori del trofeo di F.C.C. TSR Honda (6°), ben figura alla prima uscita pubblica lo squadrone ufficiale BMW Motorrad World Endurance. Con la nuova S1000RR il trio titolare formato da Kenny Foray, Julian Puffe ed Ilya Mikhalchik si è subito collocato al quarto posto, seppur con svariati tentativi di time attack a fine giornata.

L’ITALIA DELL’ENDURANCE

Secondo ormai prassi consolidata nell’ultimo triennio, l’Italia continua a fare la voce grossa nella specialità. Detto di Niccolò Canepa, nella classe Superstock primato di Roberto Rolfo, con Moto Ain Yamaha in trionfo nella Coppa del Mondo 2018/2019 ed a caccia del bis iridato. In 1’55″991 la R1 #96 ha preceduto di un soffio un altro top team della Stock come Kawasaki Louit Moto, capitanato dai nostri Kevin Manfredi e Christian Gamarino. Presente a Le Castellet anche il No Limits Motor Team con la Suzuki GSX-R 1000 #44 condotta da Luca Scassa, Eddy Dupuy e Christopher Kemmer più Luca Vitali, squadra 3° di classe nella passata edizione del Bol d’Or.

Ai Pré-Test non è mancato all’appello il team AvioBike di-e-con Giovanni Baggi affiancato per tutta la stagione 2019/2020 da Andrea Boscoscuro e Niccolò Rosso. Sempre nella Superstock della partita i fratelli Federico e Christian Napoli con Kawasaki Energie Endurance 91 e, nella Experimental, Jacopo Cretaro, subito veloce con la sperimentale Kawasaki eXcentive del team ITeM 17. Domani altre 5 ore di prove in programma a compimento della due giorni di Pré-Test.

Pré-Test Bol d’Or 2019
Classifica 1° Giorno (Top 15)

1- YART Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’54.601 (EWC)

2- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – 1’55.123 (EWC)

3- Team SRC Kawasaki France – Kawasaki ZX-10RR – 1’55.132 (EWC)

4- BMW Motorrad World Endurance Team – BMW S1000RR – 1’55.308 (EWC)

5- VRD Igol Pierret Experiences – Yamaha YZF R1 – 1’55.620 (EWC)

6- F.C.C. TSR Honda France – Honda CBR 1000RR – 1’55.832 (EWC)

7- ERC Endurance – BMW S1000RR – 1’55.879 (EWC)

8- Moto Ain – Yamaha YZF R1 – 1’55.991 (SST)

9- Team 33 Coyote Louit Moto – Kawasaki ZX-10RR – 1’56.113 (SST)

10- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10RR – 1’56.262 (EWC)

11- Tecmas BMW GMC – BMW S1000RR – 1’56.935 (EWC)

12- BMRT 3D Maxxess Nevers – Kawasaki ZX-10RR – 1’56.968 (SST)

13- Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – 1’57.196 (SST)

14- Tati Team Beaujolais Racing – Kawasaki ZX-10RR – 1’57.213 (EWC)

15- ITeM 17 – Kawasaki ZX-10RR eXcentive – 1’57.402 (EXP)

Photo FIM EWC

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

TSR

F.C.C. TSR Honda verso il FIM EWC 2021 con Yuki Takahashi

Yoshimura SERT Motul

Nasce il team Yoshimura SERT Motul per il FIM EWC 2021

FIM EWC

LIVE FIM EWC da Suzuka e Le Mans ore 10, segui la diretta qui