AvioBike

AvioBike, Giovanni Baggi: “Al via di tutta la stagione del FIM EWC”

Il team AvioBike di-e-con Giovanni Baggi pronto per la stagione 2019/2020 del FIM EWC: "Andrea Boscoscuro e Niccolò Rosso le novità dell'equipaggio."

1 settembre 2019 - 10:35

Dalla stagione 2017/2018 il Mondiale Endurance FIM EWC annovera ai nastri di partenza un’altra squadra italiana. Il team AvioBike di-e-con Giovanni Baggi è ormai una presenza consolidata nelle corse motociclistiche di durata. Facendo tesoro dell’esperienza maturata nel precedente biennio (qui trovate la storia del team AvioBike), per la stagione 2019/2020 è stato confermato l’impegno a tempo pieno in tutte e quattro le gare (Bol d’Or, Sepang, Le Mans, Oschersleben) riservate alla classe Superstock. Una sfida importante, ma anche una grande soddisfazione…

Per una squadra come la nostra è una ragione d’orgoglio poter annunciare che saremo al via di tutta la stagione 2019/2020 del Mondiale Endurance in qualità di team permanente“, afferma Giovanni Baggi. “La nostra avventura, iniziata nel 2017, continua con rinnovato entusiasmo. Poter prendere parte a tutto il campionato, affrontando oltretutto l’inedita trasferta intercontinentale in Malesia del prossimo mese di dicembre, mi rende molto soddisfatto.

AvioBike si presenterà con una line-up di piloti rinnovata sin dal Bol d’Or…

Sì, accanto a me correranno Andrea Boscoscuro e Niccolò Rosso. Sono entrambi due piloti di comprovata esperienza nell’Endurance. Abbiamo trovato l’accordo con loro dopo diverse trattative registratesi anche nel recente passato. Mi affiancheranno per tutta la prossima stagione, partendo dal Bol d’Or fino alla 8 ore di Oschersleben.

Una squadra tutta italiana…

Un altro aspetto che mi rende estremamente orgoglioso. Andrea lo conosco bene, si tratta di un buon pilota, intelligente e ne ho apprezzato le sue qualità quest’anno nelle gare della R1 Cup. Niccolò conosce benissimo le corse di durata, pertanto confidiamo che la sua esperienza possa tornar utile per far crescere ulteriormente la nostra squadra. Mi sarebbe piaciuto avere al Bol d’Or nuovamente Michael Mazzina come riserva, ma per svariati motivi non è stato possibile.

Come si sta preparando il team AvioBike al Bol d’Or?

In questi giorni le nostre due Yamaha R1 sono in fase finale di allestimento. Prenderemo parte ai Pré-Test ufficiali (3-4 settembre, ndr) proprio a Le Castellet dove svolgeremo diverse prove comparative in vista delle qualifiche e, chiaramente, della gara. Speriamo di presentarci al via della 24 ore al meglio delle nostre possibilità e coadiuvati da un pizzico di fortuna. Ne so qualcosa ripensando a come si è conclusa la nostra 24 ore di Le Mans quest’anno a 15 minuti dal termine, ma anche di recente, vedi Suzuka. Nell’Endurance fino all’ultimo può succedere di tutto…

Dopo il Bol d’Or ci sarà la trasferta di Sepang: come si prepara un team come AvioBike a questo evento?

In base a quanto ci ha comunicato il promoter, un mese prima della gara dovremo preparare le casse e, via mare, saranno in partenza verso la Malesia. Dopo la gara le moto torneranno in Europa soltanto verso febbraio, pertanto sarà un impegno notevole sotto tutti i punti di vista.

Non è facile far combaciare il tutto…

Assolutamente! Devo far conciliare il lavoro all’azienda di famiglia, gestire gli impegni della squadra da team manager e da pilota. Sono tuttavia circondato da un nucleo di persone molto professionali, oltre che da sponsor che mi supportano da anni e che hanno reso possibile tutto questo. Certamente si tratta di una sfida impegnativa, ma ancor oggi mi diverto e faccio qualcosa che mi piace. Il motociclismo è la mia passione ed è questo il motore che fa andare avanti questo progetto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bol d'Or

Il Bol d’Or fa scuola: rivisto il regolamento FIM EWC

Markus Reiterberger

Markus Reiterberger con la BMW ufficiale alla 8 ore di Sepang

Sepang

50 team al via della 8 ore di Sepang del FIM EWC