Suzuka

8h Suzuka: Top 10 Trial cancellato per maltempo, Yamaha in pole

Le prime avvisaglie del passaggio del tifone 6 comportano la cancellazione delle attività odierne: la 8 ore di Suzuka in programma domani resta confermata.

27 luglio 2019 - 9:08

Per il secondo anno consecutivo un tifone imperversa nel weekend di gara della 8 ore di Suzuka. Se nel 2018 il tifone Jongdari non ha compromesso la regolare disputa delle ostilità, in questa circostanza si è giunti ad una prima, drastica decisione. Le prime avvisaglie del passaggio del tifone Narly (in coreano, Nari in giapponese) hanno comportato la cancellazione del Top 10 Trial e non solo (qui il video, nei box si navigava…). Con la direzione gara che aveva già pianificato la sua sostituzione in un turno unico di prove da 40 minuti, l’incessante pioggia ed il forte vento non hanno lasciato altra scelta: prove cancellate, griglia definita in base ai responsi delle qualifiche del venerdì.

SITUAZIONE AL LIMITE

Sebbene le previsioni meteorologiche sincerassero soltanto un breve intermezzo del tifone-6 in quel di Suzuka (toccando prevalentemente le regioni del Kanto e del Tokai), sin dalla primissima mattinata del sabato la pioggia ha comportato non poche problematiche. La 4 ore riservata alla classe Supersport si è conclusa anzitempo appena superata metà gara, registrando una serie infinita di cadute. Per quanto concerne il programma della 8 ore, un rinvio e/o cancellazione continui. In ordine cronologico, dell’ultima sessione di prove libere, del Top 10 Trial, del turno consecutivo. Oggettivamente non si sono mai presentate le circostanze per far scendere in pista moto e piloti attesi protagonisti della 42esima edizione.

YAMAHA IN POLE

In tutto questo, la griglia di partenza viene così determinata dai responsi della doppia tornata di qualifiche ufficiali. Yamaha Factory conquista la pole in virtù del tempo medio di 2’06″619 frutto dei crono siglati dai tre piloti titolari, nello specifico Katsuyuki Nakasuga (il più veloce in assoluto in 2’05″922), Alex Lowes (2’06″629) e Michael van der Mark (2’07″306). A 14 millesimi da questo tempo-medio il “Dream Team” Kawasaki formato da Jonathan Rea, Leon Haslam e Toprak Razgatlioglu, terza posizione per Red Bull Honda HRC con Takumi Takahashi, Ryuichi Kiyonari e Stefan Bradl.

Scatterà dalla sesta piazza Niccolò Canepa, velocissimo nelle qualifiche, con il team YART “beffato” così come F.C.C. TSR Honda: sesti e settimi, con la cancellazione del Top 10 Trial non potranno così ambire a punti addizionali riservati ai primi 5, indispensabili per accorciare le distanze in campionato dai leader di Kawasaki SRC (14°) e i più diretti inseguitori della Suzuki SERT (17°).

E DOMANI?

La direzione gara ha tenuto a precisare che la regolare disputa della 8 ore di Suzuka in programma domani a partire dalle 4:30 italiane non è in discussione. Come nella giornata odierna, si valuterà in base alle evoluzioni del meteo, con schiarite previste giusto in tempo per il via della contesa…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sepang

FIM EWC verso Sepang: team al lavoro (ed in viaggio)

Endurance

Endurance FIM EWC in rosa: 6 motocicliste al Bol d’Or

Sky Sport

Il Bol d’Or 2019 questa sera su Sky Sport MotoGP