Canepa

8h Suzuka: Yamaha vola, Canepa 2’06” nelle Qualifiche 1

Yamaha Factory con Katsuyuki Nakasuga segna il primo 2'05" del weekend con Niccolò Canepa (YART) autore di un superlativo 2'06"672 nelle prime qualifiche.

26 luglio 2019 - 7:26

Il passaggio del tifone Narly, atteso tra oggi e domani toccando prevalentemente le regioni del Kanto e del Tokai, ha risparmiato le prime qualifiche ufficiali della 8 ore di Suzuka. Nei tre turni suddivisi per ciascun gruppo di appartenenza dei piloti (identificati con i bracciali di color blu, giallo e rosso), i top team hanno massimizzato il tempo a disposizione con il chiaro intento di ottenere un posto nel Top 10 Trial di domani. Nonostante il consueto traffico di piloti più lenti ed una serie innumerevole di bandiere rosse, non sono mancati i primi… temponi. Katsuyuki Nakasuga, “capitano” dello squadrone Yamaha Factory, ha siglato il primo 2’05” del weekend portando provvisoriamente i detentori del trofeo al comando della classifica.

SUPER NAKASUGA

2’05″922: di questo tempo è stato capace Katsuyuki Nakasuga. Il recordman di successi dell’All Japan Superbike ha indovinato un gran giro, non così distante dal 2’05″168 siglato lo scorso anno da Jonathan Rea. Yamaha si pone così in testa alla graduatoria delle Qualifiche 1, cercando conferme nel secondo turno da Alex Lowes. Il primo, scivolato senza conseguenze questa mattina nelle prove libere alla Triangle Chicane, ha fermato i cronometri sul 2’06″629. Per Michael van der Mark un provvisorio best lap di 2’07″306, sufficiente per garantire a Yamaha Factory il primato provvisorio con il tempo medio di 2’06″619.

HONDA E KAWASAKI?

Imprendibile nei vari time attack profusi sin dai primi test, per il momento Red Bull Honda HRC insegue al terzo posto. Complice il traffico di piloti più lenti, Takumi Takahashi è rimasto sul 2’06″200 a 278 millesimi da Nakasuga. Il problema dello squadrone HRC è il rendimento degli altri due portacolori: Stefan Bradl non è andato oltre il tempo di 2’07″165, addirittura 2’07″955 per Ryuichi Kiyonari. Più omogeneo il rendimento del “dream team” Kawasaki con Jonathan Rea, prevedibilmente, autore il miglior tempo nel proprio gruppo di appartenenza in 2’06″495. Il 4 volte Campione del Mondo, complice una bandiera rossa, non ha potuto ritoccare questo crono nella sua successiva tornata, mentre Toprak Razgatlioglu (2’06″963) e Leon Haslam (2’06″698) a loro volta hanno infranto il muro del 2’07”, garantendo a KRT la seconda posizione provvisoria a soli 99 millesimi dal tempo medio di Yamaha Factory.

GRAN GIRO DI CANEPA

Le prime qualifiche hanno inoltre prodotto un primato storico per l’Italia. Con un superlativo giro di 2’06″672, Niccolò Canepa con YART Yamaha diventa il primo nostro portabandiera nella storia ad infrangere il muro del 2’07” in un weekend di gara della 8 ore di Suzuka. Il Campione del Mondo Endurance 2016/2017 ha concluso il proprio turno a soli 177 millesimi da Jonathan Rea, davanti a nomi illustrissimi del calibro di Stefan Bradl (Honda HRC) e Michael van der Mark (Yamaha Factory). Un gran bel viaggiare per Canepa, decisamente il più veloce del trio YART, attualmente 7° per via del tempo medio di 2’07″483. Davanti alla R1 #7 figurano HARC-PRO Honda (con uno scatenato Dominique Aegerter), Yoshimura Suzuki e F.C.C. TSR Honda. La squadra Campione del Mondo in carica distanzia Suzuki SERT (15°) e Kawasaki SRC (16°) nonostante una scivolata pronti-via nella prima sessione di Josh Hook alla 200R Chicane.

ORA LE QUALIFICHE 2

Meteo e bandiere rosse permettendo, nel pomeriggio possibilità per tutti di migliorare i propri riferimenti cronometrici. L’obiettivo per i top team è ottenere il lasciapassare per il Top 10 Trial di domani, un giro lanciato da “Superpole vecchio stile” con impegnati i 2 migliori piloti di ciascun equipaggio. In caso di pioggia, questo format verrà sostituito da un turno unico di prove cronometrate, indicativamente della durata di 40 minuti.

Coca Cola Suzuka 8 hours 2019
Classifica Qualifiche 1

1- Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’06.619

2- Kawasaki Racing Team Suzuka 8H – Kawasaki ZX-10RR – + 0.099

3- Red Bull Honda – Honda CBR 1000RRW – + 0.487

4- MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR SP2 – + 0.564

5- Yoshimura Suzuki Motul Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.747

6- F.C.C. TSR Honda France – Honda CBR 1000RR SP2 – + 0.859

7- YART Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.864

8- au & Teluru SAG RT – Honda CBR 1000RR SP2 – + 1.297

9- S-PULSE Dream Racing IAI – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.138

10- KRP SANYOUKOGYO & will raise RS-Itoh – Kawasaki ZX-10RR – + 2.518

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

8 ore di Suzuka

6 team ammessi di diritto alla 8 ore di Suzuka 2020: ecco come

Davide Gerosa

Davide Gerosa, Pirelli: “Titolo mondiale EWC? Una grande emozione”

No Limits

FIM EWC: No Limits al Bol d’Or con Scassa, Dupuy e Kremmer