Suzuka

8h Suzuka: Honda HRC vs Yamaha Factory nelle libere

Takumi Takahashi fa volare la CBR 1000RRW di Red Bull Honda nelle prime prove libere del giovedì della 8 ore di Suzuka davanti a Yamaha, quinta Kawasaki.

25 luglio 2019 - 7:51

Superata la supplementare giornata di Test, le 66 squadre al via della 42esima edizione della 8 ore di Suzuka sono tornate in pista per il primo di due turni di prove previsto per la giornata odierna. Nonostante qualche interruzione con bandiera rossa e la consueta simulazione della procedura d’ingresso della Safety Car, per i top team i riferimenti cronometrici si sono confermati interessanti. Come per sostanzialmente tutti i test finora effettuati, davanti a tutti spicca lo squadrone Red Bull Honda (HRC) con un velocissimo Takumi Takahashi.

SEMPRE HRC AL TOP

Lasciata la Honda CBR 1000RRW #33 a Stefan Bradl e Ryuichi Kiyonari nella prima parte della sessione mattutina, nel finale Takumi Takahashi, una volta risalito in sella, si è confermato il pilota più veloce in questo momento a Suzuka. Un primo riferimento cronometrico in 2’07″473, ritoccato da lì a poco in 2’07″230. Il tutto in configurazione-gara, senza l’assalto al time attack che avverrà domani nelle qualifiche ufficiali e, soprattutto, sabato nel tradizionale top-10 Trial.

YAMAHA FACTORY 2°

A 678 millesimi dalla Fireblade HRC, Yamaha Factory chiude con il secondo tempo in 2’07″949 di fatto siglato sia da Katsuyuki Nakasuga che da Alex Lowes. Diversi giri invece all’avvio del turno per Michael van der Mark, il cui recente infortunio al polso destro non sembra comportare alcun tipo di preoccupazione in vista della gara. Ad alti livelli si attesta nuovamente HARC-PRO Honda con uno scatenato Dominique Aegerter, terzo a precedere lo squadrone Kawasaki KRT. Toprak Razgatlioglu, Leon Haslam e Jonathan Rea, con quest’ordine, hanno effettuato qualche giro con la Ninja ZX-10RR #10, ritrovandosi davanti a Yoshimura Suzuki.

SFIDA MONDIALE EWC

A precedere il dream team di Akashi figurano i Campioni del Mondo in carica di F.C.C. TSR Honda, velocissimi finora con una Fireblade espressamente preparata per la gara di casa. Il quarto tempo non è affatto male, ma non basterebbe per la riconferma iridata per due ragioni: i 23 punti di svantaggio in campionato e la forza della SERT. All’ultima gara di Dominique Meliand, la squadra 15 volte mondiale è settima, nona invece YART Yamaha (con il nostro Niccolò Canepa) a precedere VRD Igol Yamaha, già nella top-10 alla prima uscita sul mitico tracciato dell’ottovolante. I capo-classifica del FIM EWC del Team Kawasaki SRC hanno concluso la sessione (prevedibilmente…) al diciottesimo posto, qualche giro anche per Daniele Veghini con la Aprilia RSV4 RF del Team Sugai Racing Japan celebrando la personale quinta partecipazione alla 8 ore, record assoluto per un pilota italiano alla “gara delle gare“.

Coca Cola Suzuka 8 hours 2019
Classifica Test Session 3 (mattino)

1- Red Bull Honda – Honda CBR 1000RRW – 2’07.230

2- Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 0.678

3- MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR SP2 – + 0.751

4- F.C.C. TSR Honda France – Honda CBR 1000RR SP2 – + 0.855

5- Kawasaki Racing Team Suzuka 8H – Kawasaki ZX-10RR – + 1.134

6- Yoshimura Suzuki Motul Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.223

7- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.288

8- S-PULSE Dream Racing IAI – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.344

9- YART Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.510

10- VRD Igol Pierret Experiences – Yamaha YZF R1 – + 2.567

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sepang

FIM EWC verso Sepang: team al lavoro (ed in viaggio)

Endurance

Endurance FIM EWC in rosa: 6 motocicliste al Bol d’Or

Sky Sport

Il Bol d’Or 2019 questa sera su Sky Sport MotoGP