Oschersleben

8h Oschersleben: Kawasaki SRC conquista la pole position

Il Team Kawasaki SRC conquista la pole alla 8 ore di Oschersleben davanti a Honda Endurance Racing e Suzuki SERT: domani alle 13:00 il via della gara.

8 giugno 2019 - 13:48

Dalla pole per continuare a cullare un sogno. Il Team SRC Kawasaki France si è assicurato la pole position alla 8 ore di Oschersleben davanti a Honda Endurance Racing ed i capo-classifica di campionato della Suzuki S.E.R.T., premessa per dar tutto domani in gara (il via alle 13:00) e restare in piena corsa per il titolo iridato FIM EWC.

KAWASAKI SRC TORNA IN POLE

Alla seconda pole stagionale dopo il Bol d’Or, la squadra di Gilles Stafler ha messo in chiaro le cose con un ottimo rendimento profuso dai tre piloti. In sella alla Ninja ZX-10RR #11 gommata Pirelli, Erwan Nigon (1’26″264), Jeremy Guarnoni (1’26″324) e David Checa (1’27″057) hanno reso possibile il tempo medio di 1’26″548, sufficiente per regolare di soli 64 millesimi (!) i rivali di Honda Endurance Racing. Una pole preziosa anche ai fini-campionato, in virtù dei 5 punti addizionali assegnati da regolamento. Per un team dalla partecipazione tuttora incerta alla 8 ore di Suzuka non è affatto male…

HONDA E SUZUKI SERT A SEGUIRE

Di un soffio hanno mancato la pole Honda Endurance Racing, con Randy De Puniet, Yonny Hernandez e Sebastien Gimbert a caccia di una vittoria che manca proprio da Oschersleben 2014. Punta a confermarsi in testa al mondiale invece la Suzuki S.E.R.T., terza in griglia con Vincent Philippe, Etienne Masson e Gregg Black a precedere il team Penz13 Yamaha. La squadra di Rico Penzkofer sul tracciato di casa viaggia fortissimo, ancor più con Sheridan Morais rivelatosi il pilota più veloce delle qualifiche in 1’26″161. Prenderà il via dalla quinta posizione invece YART Yamaha con il nostro Niccolò Canepa, sesti i Campioni del Mondo in carica di F.C.C. TSR Honda, dal rendimento altalenante nel fine settimana. Possibili outsiders? ERC-BMW e VRD Igol Yamaha, rispettivamente settimi e ottavi nellos chieramento di partenza.

CHE LOTTA NELLA SUPERSTOCK!

Al conclusivo round della stagione 2018/2019, la classe Superstock si prospetta davvero pirotecnica in vista della 8 ore che scatterà domani alle 13:00. I capo-classifica di GERT 56 BMW si sono assicurati la pole con Lucy Glockner, Stefan Kerschbaumer e Pepijn Bijsterbosch, trio pronto a difendere gli 11 punti di vantaggio in classifica. Seconda posizione di classe e undicesima assoluta invece per Kawasaki Louit Moto, capitanata dal nostro Kevin Manfredi.

L’Italia si conferma protagonista nella categoria con il No Limits Motor Team in evidenza: con la Suzuki #44 terzo posto di classe, tredicesimo assoluto con Luca Scassa, Christian Gamarino e Luca Vitali. Un bel risultato per la squadra italiana che precede altri contendenti alla Coppa del Mondo come lo Junior Team LMS Suzuki, BMRT 3D Kawasaki e Moto Ain Yamaha, 5° di classe con Roberto Rolfo. Venticinquesima posizione al via per i fratelli Federico e Christian Napoli con Kawasaki Energie Endurance, 28° per il team AvioBike di-e-con Giovanni Baggi affiancato da Michael Mazzina e Stefano Fugardi, 32° per Niccolò Rosso con Exteria Suzuki.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

FIM EWC

FIM EWC 2019/2020 con 6 costruttori impegnati

8 ore di Suzuka

La 8 ore di Suzuka 2020 anticipata per le Olimpiadi di Tokyo

Sebastien Gimbert

Sebastien Gimbert: una carriera straordinaria