Danilo Petrucci Dakar

Dakar, Danilo Petrucci strappalacrime: “Volevo essere campione MotoGP”

Danilo Petrucci è il primo ex pilota MotoGP a vincere una tappa della Dakar. Anche stavolta non è mancata qualche disavventura: "Cammello testa di c....".

7 gennaio 2022 - 7:42

Dopo varie disavventure e colpi di sfortuna Danilo Petrucci conquista una vittoria storica al Rally Dakar 2022. Nessuno ci avrebbe scommesso alla vigilia dell’evento, neppure lui stesso. Dall’asfalto della MotoGP al deserto arabo ha centrato un traguardo strappalacrime. Mai un pilota della Top Class aveva vinto una sola tappa.

Solo il giorno prima si era visto negare la gioia del podio per un eccesso di velocità. 24 ore dopo si ritrova primo nella quinta tappa e non trattiene le lacrime, dopo quelle del Mugello 2009 e di Le Mans 2020 con la Ducati. Nella giornata di giovedì Toby Price è il solo a riuscirlo a battere, ma viene penalizzato di 6′ e deve cedere il trionfo a Petrux. “Hai vinto? Davvero? Pensavo mi chiamassi per annunciare un’altra penalità. Che spettacolo“, si commuove al telefono mamma Neviana.

Petrucci e il cammello nero

Non sono certo mancati gli imprevisti anche stavolta, questo è il bello della Dakar. “Infatti al km 60 c’era un gruppo di cammelli, uno era nero, quando mi ha visto arrivare ha pensato di venire contro di me. Era l’unica testa di ca… e per evitarlo mi sono cappottato“, racconta in un video postato sui social. Impossibile trattenere le lacrime: “Non mi vengono tante parole. Ci pensavo stamattina, mi son detto ‘Cavolo, ho fatto secondo alla Dakar’. Ho pensato a tutti i sacrifici che hanno fatto i miei genitori. Ero piccolo e avevo il sogno di lasciare il segno in questo sport. Volevo diventare campione del mondo della MotoGP, ma era difficile. Sono cresciuto un po’ troppo (ride, ndr) per la MotoGP e ho provato con la Dakar. Volevo lasciare il segno e oggi ce l’ho fatta. Almeno in una cosa sono stato il primo nel mondo“.

Una bella Befana per Petrux

Danilo Petrucci sta coinvolgendo anche i suoi ex colleghi del Motomondiale, in tanti gli mandano messaggi. E anche tanti tifosi stanno scoprendo o riscoprendo questa manifestazione che ha fatto la storia del motorsport. “Mi hanno scritto tanti piloti della MotoGP… Non me l’aspettavo di essere così veloce. All’inizio pensavo fosse una giornataccia, poi ho beccato due o tre cose, soprattutto nella tempesta di sabbia dove non si vedeva a venti metri… Oggi la Befana mi ha portato un bel regalo. E’ stato un mese intenso, se finora non ho perso i capelli ora li perderò“. Adesso il pilota umbro ha un contratto con Ducati per Motoamerica, ma in KTM sono pronti a spalancargli le porte qualora volesse tornare… Una vittoria può cambiare la vita. Dopo la notizia del trionfo a Petrux è finalmente arrivato il nuovo passaporto che aveva perso giorni prima.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci SBK

Danilo Petrucci verso gli Usa: inizia la sfida Superbike con Ducati

Danilo Petrucci

Danilo Petrucci: “Figa la Dakar, posso andare in pensione sereno”

fantic picco dakar

Dakar 2022: Fantic e Franco Picco, che impresa per il binomio azzurro