olivetto dakar 2020

Dakar 2020: Sesta tappa 100% sabbia prima della pausa

Dakar 2020, i motociclisti si apprestano a percorrere la sesta tappa, l'ultima prima della pausa. Una speciale di 477 km, caratterizzata dalla sabbia.

9 gennaio 2020 - 18:21

Siamo alla vigilia della sesta tappa, l’ultima giornata che conclude la prima parte della Dakar 2020, visto poi il giorno di riposo. I piloti al via affronteranno il secondo percorso in totale più lungo dell’intera edizione. Parliamo di ben 830 km da Ha’il a Riyadh, con 477 km di tratto cronometrato. Un cambio di scenario importante, una tappa completamente off-road.

La sabbia farà da padrona, vista la percentuale del 71% che contraddistingue questo tratto. A ciò aggiungiamo un bel 19% di dune, con solo l’8% di terra, assenti sia asfalto che rocce. Un percorso che premierà i motociclisti più esperti, in particolare quelli che hanno avuto modo di competere nel deserto del Sahara. Questi infatti potrebbero essere avvantaggiati più di altri soprattutto sulle dune.

Ricordiamo che Toby Price sarà il primo a partire grazie alla vittoria di tappa conquistata nella giornata odierna. Un risultato che gli ha permesso di recuperare tre minuti sul leader Ricky Brabec, portandosi in seconda posizione. “Per la prima volta mi sono ritrovato in un bel gruppo. Mi sono divertito, ma a fine giornata i ragazzi Honda erano più competitivi.”

Le cose però potrebbero cambiare nella sesta tappa, viste le caratteristiche appena esposte del percorso. “Non so niente della sabbia” ha sottolineato l’attuale leader della Dakar Ricky Brabec. “In questa tappa ce n’era molta, serviva uno stile adatto. Mi sono attaccato al gruppo e siamo rimasti quasi sempre assieme, la gara è stata molto serrata. Domani può essere molto difficile, vediamo cosa succederà.”

Definitivamente fuori dai giochi invece Sam Sunderland, campione nel 2017. L’importante incidente avvenuto nel corso della quinta tappa gli ha lasciato una lesione alla scapola sinistra e cinque costole fratturate all’altezza dell’attaccamento alle vertebre. Costretto ad abbandonare quindi un altro dei favoriti per la vittoria finale: ora l’attenzione di KTM è soprattutto per Toby Price e Matthias Walkner.

Dakar 2020: i risultati della quinta tappa

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

edwin straver dakar 2020

Dakar: Edwin Straver, condizioni invariate. Attività cerebrale non al 100%

ricky brabec dakar 2020

Dakar: Ricky Brabec&Honda, scritta la storia nel ricordo di Gonçalves

ricky brabec dakar 2020

Dakar 2020: Ricky Brabec in trionfo, festa Honda dopo 18 anni di KTM