Scott Redding

BSB Donington Qualifiche: Super-Pole di Scott Redding

Una pole... mondiale: Scott Redding rifila mezzo secondo a tutti nelle qualifiche del BSB a Donington Park con un tempo da World Superbike.

5 ottobre 2019 - 18:19

Per tempi e ruolino di marcia, Scott Redding sta vivendo uno stato di grazia. Tornato a Donington Park per correre sul tracciato Grand Prix dopo la sensazionale tripletta conseguita lo scorso mese di maggio sul layout National, il portacolori Be Wiser PBM Ducati ha monopolizzato la scena nel penultimo appuntamento stagionale del BSB. In 1’28″403 si è assicurato non soltanto la quinta pole in carriera nel British Superbike davanti al compagno di squadra (e rivale nella corsa al titolo) Josh Brookes, ma ha scritto nuovi primati per la categoria, quasi da… mondiale.

REDDING INCONTENIBILE

Anticipando le sue mosse con un rimarchevole 1’28″847 conseguito nel Q2, Scott Redding ha dato poi tutto nel decisivo Q3 con un’escalation sul piano prettamente prestazionale da urlo. Al primo tentativo in 1’29″154 ha prontamente fatto seguire un crono di 1’28″721, sufficiente per garantirsi la pole provvisoria. Evidentemente non soddisfatto, al terzo time attack, oltretutto consecutivo, ha stampato un impressionante 1’28″403. Tutt’uno con la Ducati Panigale V4 R ha lasciato ad oltre mezzo secondo Josh Brookes e Bradley Ray, con quest’ordine a completare una spumeggiante prima fila in vista di Gara 1 in programma domani.

COMPARATIVA MONDIALE

Questi raffronti lasciano sempre il tempo che trovano, ma se non altro sono da annotare. Con l’1’28″403, Redding si sarebbe qualificato secondo nel Mondiale Superbike il 6 luglio scorso, preceduto dal solo Tom Sykes (1’27″619), davanti a Jonathan Rea (1’28″612) e ad Alvaro Bautista (1’29″561, qualificatosi 6°) che lo andrà a sostituire l’anno prossimo in Aruba Ducati. Condizioni diverse, ma temperature sostanzialmente similari: 18° la temperatura dell’asfalto nella Superpole del Mondiale Superbike, 16° oggi, tanto che Peter Hickman (8°) si è qualificato con un analogo 1’29″329 rispetto all’1’29″348 che gli era valso la quarta casella in griglia nel WorldSBK con la BMW ufficiale.

ATTESI PROTAGONISTI

Con Redding che ha fatto la differenza soprattutto al T4, Brookes paga 519 millesimi al raffronto del cronometro, 542 per Bradley Ray che ritrova la prima fila (seguendo SR45 in pista…) con Buildbase Suzuki sul tracciato della storica doppietta 2018. Aprirà la seconda uno scatenato Luke Mossey, mentre Tommy Bridewell settimo si è ritrovato preceduto da Christian Iddon e Luke Stapleford, ma davanti a Taylor Mackenzie che ha sorpreso tutti qualificandosi per il Q3 alla prima uscita con Tyco BMW. Estromessi dalla conclusiva sessione la doppia-coppia di McAMS Yamaha e Honda Racing UK così come Danny Buchan, addirittura 13°. Con grinta e determinazione il nostro Claudio Corti si è qualificato sedicesimo, superando la “tagliola” del Q1 con la privatissima Kawasaki del Team WD-40 GR MotoSport.

Bennetts British Superbike 2019
Donington Park GP
Classifica Qualifiche (Q3)

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 1’28.403

2- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 0.519

3- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.542

4- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.665

5- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.729

6- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.856

7- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – + 0.896

8- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 0.926

9- Taylor Mackenzie – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 1.519

La Griglia di Partenza di Gara 1

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R

2- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R

3- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

4- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

5- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR

6- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

7- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R

8- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR

9- Taylor Mackenzie – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR

10- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1

11- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1

12- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1

13- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

14- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR

15- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR

16- Claudio Corti – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR

17- Alex Olsen – Smiths Racing – BMW S1000RR

18- Ryan Vickers – RAF Regular and Reserves Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

19- Joe Francis – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR

20- Dean Harrison – Silicone Engineering Racing – Kawasaki ZX-10RR

21- Ben Currie – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

22- Billy McConnell – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

23- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

24- David Allingham – EHA Racing – Yamaha YZF R1

25- Shaun Winfield – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1

26- James Ellison – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

27- Josh Owens – CDH Racing – Kawasaki ZX-10RR

28- Gino Rea – Bike Devil Sweda MV Agusta – MV Agusta F4

29- Matt Truelove – Raceways Yamaha – Yamaha YZF R1

30- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR

31- Ashley Beech – NP Motorcycles – BMW S1000RR

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brookes

BSB Brands Hatch Prove 2: vantaggio Josh Brookes

Joe Francis

BSB Brands Hatch Prove 1: Joe Francis a sorpresa

Brands Hatch

Brands Hatch super finale del BSB 2019: show e titolo in palio