Jason O'Halloran

Jason O’Halloran: “Superata l’emergenza sarà un BSB spettacolare”

Lo stop del BSB per l'emergenza COVID-19 ha complicato i piani di Jason O'Halloran, ma vede gli aspetti potenzialmente positivi da questa situazione.

3 aprile 2020 - 13:44

Campionato fermo (almeno) fino a giugno, impossibilità di scendere in pista e riscattare un problematico 2019. A titolo meramente personale, l’emergenza COVID-19 ha complicato i piani di Jason O’Halloran. Alla sua seconda stagione da portacolori McAMS Yamaha, il pilota australiano contava molto sul BSB 2020 per sferrare il definitivo assalto al titolo. Trovatosi bene con la nuova R1 2020, “O’Show” dovrà attendere la ripresa delle ostilità per dar seguito ai propositi ambiziosi per la stagione.

ALLENAMENTO A CASA

Senza gare, Jason O’Halloran può soltanto proseguire il proprio programma di allenamenti. “Mi ritengo piuttosto fortunato in quanto a casa ho tutto per potermi allenare senza problemi“, spiega l’ex protagonista del British Supersport. “Ho trasformato il mio garage in una palestra non molto tempo fa, pertanto lì posso proseguire il mio programma di lavoro. Anzi: complice la sosta, mi alleno più del previsto. Rispetto ad una vera palestra mi manca un po’ di attrezzatura per esercizi specifici, ma direi che va bene così. Mi sentivo pronto per poter correre già il 10-12 aprile, a questo punto dovrò soltanto rivedere un po’ il programma di allenamenti. Sarà importante farsi trovare pronti una volta che effettivamente inizierà la stagione.

FIDUCIA SULLA NUOVA R1

Jason O’Halloran ripone grande fiducia sulle potenzialità della nuova Yamaha R1. “Devo ammettere che i test sono andati bene. Abbiamo lavorato un po’ sull’adattamento all’elettronica sperimentando diverse soluzioni di ciclistica. Il mio piano è stato quello di lavorare sulle aree dove non eravamo forti lo scorso anno e, contestualmente, lavorare un po’ su me stesso. Sebbene i tempi sul giro non siano stati eccezionali, sento che ci siamo migliorati ovunque. A Monteblanco non ho girato con gomme da tempo, l’ho fatto soltanto a Jerez dove, sfortunatamente, complice una bandiera rossa non ho potuto ultimare il time attack. In ogni caso sono soddisfatto: a Monteblanco, senza gomme da tempo, eravamo a mezzo secondo dai più veloci. Dovremo soltanto verificare queste sensazioni anche su altre piste, pertanto non vedo l’ora di provare anche sui tracciati del Regno Unito.

ASPETTATIVE

Quanto alle aspettative riposte sul BSB 2020, non ha dubbi. “Ogni stagione fa storia a sé. Lo scorso anno ho iniziato bene, poi sfortunatamente mi sono fatto male quasi subito e ho corso soltanto il primo round al 100 % della forma fisica. Per quest’anno voglio fissare degli obiettivi per gradi: il primo target sarà quello di salire sul podio, poi vincere una gara e, di conseguenza, lottare per rientrare nello Showdown. Non sono stato soddisfatto dei risultati del 2019, ma in vista di questa stagione sono fiducioso. La nuova R1 è una moto davvero competitiva, starà a noi tirare fuori tutto il potenziale.

BSB ENTUSIASMANTE

O’Halloran riesce anche a vedere il bicchiere mezzo pieno. “Posso soltanto dire a tutti i fans del BSB di restare a casa e rispettare le linee guide del Governo. Se lo facciamo tutti, possiamo sconfiggere il virus e tornare a correre. Una volta ritornati alla normalità potrà ripartire il BSB e, ne sono convinto, sarà una stagione ancor più entusiasmante con tante gare racchiuse nell’arco di poche settimane. Credo sarà un campionato ancor più spettacolare ed imperdibile per i fans.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Markus Reiterberger

Markus Reiterberger correrà nel BSB a Donington Park

Oulton

BSB Oulton Park Gara 3: Brookes vince per la riscossa Ducati

Oulton Park

BSB Oulton Park Gara 2: O’Halloran bis, Irwin KO