Superbike

Honda verso il British Superbike 2022 per il riscatto

Dopo una stagione difficile, Honda Racing UK guarda già al British Superbike 2022 con Glenn Irwin e la CBR 1000RR-R punti fermi.

15 novembre 2021 - 11:24

Considerate le aspettative, il 2021 nel British Superbike di Honda Racing UK può ritenersi deludente. Tuttavia, con diverse attenuanti. Dopo lo sfolgorante debutto del 2020, la nuova CBR 1000RR-R ha concluso la stagione con una vittoria, la qualificazione allo Showdown di Glenn Irwin, ma a tutti gli effetti non è mai stata realmente in corsa per la conquista del titolo. Per svariate ragioni.

GRANDI ASPETTATIVE

Dopo aver lottato per il massimo risultato nel 2020, oltretutto debuttando in maniera trionfale con podi e vittorie a Donington Park, dal Giappone sono tornati ad interessarsi direttamente al British Superbike. Facendo affidamento sul team Honda Racing UK di Havier Beltran, la Fireblade di nuova generazione ha subito diversi aggiornamenti tecnici, oltretutto annoverando nella rosa di piloti Takumi Takahashi e Ryo Mizuno, pupilli HRC voluti fermamente dalla casa dell’ala dorata al via del BSB.

2021 PROBLEMATICO

Pronti-via, la nuova CBR 1000RR-R in configurazione 2021 ha presentato diverse novità rispetto alla stagione precedente. Nuovo forcellone, ma anche una specifica di propulsore più spinta, espressamente sviluppata per una migliore erogazione ed avvicinare la zona rossa del limitatore. Miglioramenti che non hanno sortito gli effetti sperati, con alcune aree critiche (ingresso curva in primis) tuttora irrisolte. A questo si aggiunge l’aspetto… umano, con Glenn Irwin dapprima penalizzato dal long covid e, successivamente, dall’infortunio alla spalla che lo ha costretto ad andare sotto i ferri nei giorni scorsi.

VERSO IL 2022

Artefice dell’unica vittoria conseguita in Gara 1 a Silverstone, chiaramente Glenn Irwin resta il punto fermo di Honda Racing UK per il 2022. Accanto a lui ci si aspetta la promozione di Tom Neave, con pieno merito e titolo laureatosi Campione britannico Superstock 1000. Non sono escluse ulteriori sorprese, considerando che resta da chiarire il futuro di Takahashi e Mizuno, i quali potrebbero tornare in madrepatria.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Luke Hopkins

Luke Hopkins ancora nel BSB con Black Onyx Security Honda

Powerslide Catfoss

Powerslide Catfoss si rafforza per il BSB con Ellison Team Manager

Synetiq

SYNETIQ resta title sponsor TAS Racing BMW anche nel 2022