BSB: Tommy Hill racconta il difficile weekend di Silverstone

Ha perso tutto il vantaggio conquistato a Croft

28 settembre 2010 - 2:48

“Maledetta elettronica”, avrà pensato Tommy Hill, che per un “bug” alla centralina ha perso punti pesanti, forse decisivi, per le sorti del campionato. In Gara 1 a Silverstone il leader del British Superbike 2010 era vicino al podio, quando ad un certo punto la sua GSX-R 1000 ha cominciato a perdere aderenza. Si poteva pensare ad una scelta sbagliata di pneumatici, ma avendo tutti montato le “rain” non proprio il caso.

Semplicemente la centralina elettronica MoTec è… impazzita, tagliando e dando potenza al motore: senza la possibilità di gestire questa situazione Tommy ha concluso in ottava posizione, recuperando fino al quinto posto in Gara 2. Abbastanza per restare in testa alla classifica, ma con soli 11 punti su Josha Brookes, 15 su Ryuichi Kiyonari in rimonta.

Non posso essere felice per queste prestazioni, ma sono comunque contento del risultato per i problemi che abbiamo avuto“, spiega Tommy Hill. “L’obiettivo era di restare in testa alla classifica senza prender rischi eccessivi e ci siamo riusciti. In Gara 2 il mio diretto rivale prima di questa tappa (Michael Laverty) è caduto, così nella sua sfortuna siamo riusciti a cogliere punti importanti.

Ci lasciamo adesso alle spalle Silverstone e penso già a Oulton Park che è il mio circuito preferito. Non tutto è andato come previsto in questo fine settimana, ma sono cose che succedono: la notizia positiva è che il passo era da podio, per cui siamo in condizione per poter vincere questo campionato“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Si rivede O’Halloran a Brands Hatch nella finale del British Superbike

Superbike

Iniziata la super finale del British Superbike 2021

pawi moto2 moto3

Khairul Idham Pawi, ritorno alle corse? L’ex Moto2-Moto3 prova la MSBK