Thruxton

BSB: Thruxton ospita il 7° round, chi fermerà Scott Redding?

In piena estate la stagione 2019 del BSB entra nel vivo: si corre sul velocissimo tracciato di Thruxton, tutti a caccia del capo-classifica Scott Redding.

1 agosto 2019 - 12:08

L’estate “calda” del British Superbike riserva uno degli appuntamenti più attesi della stagione. Per il settimo round, il più competitivo e spettacolare campionato nazionale Superbike del pianeta fa tappa a Thruxton, anello ad alta velocità in piena contea dell’Hampshire, ormai presenza fissa del calendario BSB. Un fine settimana che si prospetta emozionante con un primo, grande interrogativo: qualcuno riuscirà a fermare Scott Redding?

SCOTT REDDING CONTRO TUTTI

Ritrovato il piacere di guidare dopo anni difficili in MotoGP, nel BSB Scott Redding sta tornando a mostrare tutto il suo valore. Assecondato da una Ducati Panigale V4 R del team Be Wiser PBM straordinariamente competitiva, SR45 sta decisamente lasciando il segno. Adattatosi in poco tempo all’unicità del British Superbike, il vice-Campione del Mondo Moto2 2013 primeggia in classifica e, soprattutto, sta continuando a mietere successi a profusione. Dopo la tripletta di Donington Park ha vinto Gara 2 a Knockhill, mettendo successivamente tutti in riga a Snetterton. In queste ultime due circostanze su circuiti mai visti prima del weekend di gara.

LA SFIDA THRUXTON

Se non altro per Redding si pone adesso una delle sfide più complicate del 2019. Correre a Thruxton, tracciato che presenta curvoni da 200 e oltre km/h da percorrere senza traction control, senza alcun tipo di aiuto elettronico, gestendo i 200 e più cavalli di una Superbike. Un layout unico nel suo genere che sarà un banco di prova per le missilistiche Panigale V4 R, in questo momento riferimento indiscusso del BSB con Redding, Bridewell e Brookes ai primi tre posti della classifica.

OUTSIDERS

Cercheranno di spezzare l’egemonia Ducati al vertice Tarran Mackenzie, con McAMS Yamaha a tratti in grado di riuscirci a Snetterton. Il giovane “Taz” è uno degli attesi protagonisti del weekend insieme a Danny Buchan (FS-3 Racing Kawasaki), Xavi Forés (Honda), Peter Hickman (Smiths BMW), senza scordarci di chi ha cambiato moto nel frattempo. Hector Barbera ha firmato per i restanti round con Bournemouth Kawasaki rilevando Glenn Irwin, passato a Tyco BMW by TAS in sostituzione dell’infortunato Keith Farmer. Da seguire anche le evoluzioni in Suzuki con Bradley Ray, in evidenza alla 8 ore di Suzuka, chiamato legittimamente al riscatto in un 2019 finora avaro di soddisfazioni.

Bennetts British Superbike Championship 2019
La Classifica di Campionato (tra parentesi i Podium Credits)

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 226 (35)

2- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – 188 (14)

3- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 185 (26)

4- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – 144 (15)

5- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 132 (8)

6- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 114 (8)

7- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – 96

8- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 94

9- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – 92

10- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 72

11- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – 66 (3)

12- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – 64

13- Josh Elliott – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 57 (8)

14- Keith Farmer – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – 54

15- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 42

16- Glenn Irwin – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 39

17- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 38

18- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 31

19- Ryan Vickers – RAF Regular and Reserves Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 22

20- Claudio Corti – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – 20

21- James Ellison – Smiths Racing – BMW S1000RR – 18

22- Michael Laverty – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – 12

23- David Allingham – EHA Racing – Yamaha YZF R1 – 6

24- Dean Harrison – Silicone Engineering Racing – Kawasaki ZX-10RR – 4

25- Ben Currie – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 3

26- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR – 1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lee Jackson

Lee Jackson con FS-3 Kawasaki al via del BSB 2020

Ducati Panigale V4 R

Ducati Panigale V4 R nel BSB: i numeri non mentono

Jack Kennedy

Dan Linfoot e Jack Kennedy con TAG Yamaha per il BSB 2020