BSB Test Silverstone

BSB Test Silverstone: Jason O’Halloran apre il 2021

Di Jason O'Halloran (McAMS Yamaha) il miglior crono nell'inaugurale giornata di BSB Test Silverstone con tante novità in pista.

28 aprile 2021 - 18:41

Il British Superbike riaccende i motori. Trascorsi esattamente 192 giorni dal conclusivo round 2020, 29 piloti attesi protagonisti del più competitivo e spettacolare campionato nazionale Superbike del pianeta si sono ritrovati oggi a Silverstone per l’inaugurale giornata di Test collettivi della stagione 2021. La prima del “Test Tour” articolato in quattro distinte tappe (le ultime due, Oulton Park e Donington, con il gradito ritorno del pubblico), la prima di una due-giorni di BSB Test Silverstone tornata utile come “shakedown” per molti, ma già un’occasione di time attack per alcuni pretendenti al titolo. Questo il caso di Jason O’Halloran, vice-Campione in carica, per tutto l’arco della giornata parso non soltanto il più veloce, ma già in forma… campionato.

O’HALLORAN AL TOP

Con una R1 di McAMS Yamaha dalle medesime specifiche dello scorso anno, il 33enne australiano ha comandato tutte e quattro le sessioni di prove disputate. Nella terza ha spiccato il miglior crono di giornata in 53″469, nella quarta ha dato sfoggio di un buon ritmo girando con gomme usate costantemente sotto il muro del 54″. Un buon avvio per O’Show, uno dei pochi ad aver girato a lungo nel corso dell’inverno (con una R1 Stock), il quale ha già avvicinato il record in gara da lui stesso siglato lo scorso anno in 53″342. Con la Pirelli SCX, novità 2021 per il BSB, a disposizione, battere questo primato sembra essere una mera formalità.

SHAKEDOWN

Se O’Halloran sembra esser già pronto per l’inizio di stagione previsto soltanto tra un paio di mesi ad Oulton Park, la stra-grande maggioranza degli attesi protagonisti hanno sfruttato questo mercoledì di attività come un vero e proprio shakedown delle moto. Una pratica già completata settimana scorsa dal Campione in carica Josh Brookes, con una Ducati Panigale V4 R nuova di zecca e, non da meno, con il #1 ben in vista sul proprio cupolino. Al terzo anno in PBM Ducati, il Bad Boy del BSB si è affermato come il più diretto inseguitore del connazionale O’Halloran per gran parte della giornata, fermando i cronometri sul 53″827 nel terzo turno, soli 74 millesimi meglio rispetto al riconfermato compagno di squadra Christian Iddon (53″901).

Josh Brookes con il #1 sul cupolino

Prima uscita stagionale ed in assoluto con la nuova BMW M 1000 RR invece per Kyle Ryde, quarto con un guizzo nella conclusiva sessione in 53″906. Mattatore sul “budello” National di Silverstone lo scorso anno con Suzuki, la meteora del Mondiale Supersport ha esordito bene con i colori Rich Energy OMG Racing, squadra che ha adottato un programma di test a dir poco… particolare. I titolari Ryde e Ray si alterneranno nei due giorni, con la seconda M 1000 RR che sarà condotta da James Ellison, oggi consulente e riders coach della squadra. Sta di fatto che, a meno di stravolgimenti del test plan, domani Ryde resterà “in panchina”…

OK LA NUOVA BMW

Per quanto sia soltanto l’inaugurale giornata di prove, si presenta bene la nuova BMW M 1000 RR con svariate squadre. Detto di Ryde, Xavi Forés è quinto assoluto con i colori del neonato FHO Racing di Faye Ho che ha rilevato la struttura del team Smiths protagonista degli anni scorsi. Al ritorno nel BSB, lo spagnolo è quinto con il suo compagno di squadra Peter Hickman più attardato (secondo consuetudine nei test dove lavora su più aspetti della moto), mentre in casa Synetiq BMW by TAS si festeggia il 28esimo compleanno di Danny Buchan (12°) con Andrew Irwin quattordicesimo. Nota a margine, le tre squadre di riferimento BMW Motorrad del BSB hanno preso una decisione in controtendenza in termini di sospensioni: K-Tech per TAS e OMG, Ohlins per FHO.

Xavi Forés in azione con la BMW FHO

GLI ALTRI BIG

Con K-Tech correrà nuovamente dopo l’esperimento della seconda metà 2020 Tommy Bridewell, oggi ottavo con Moto Rapido Ducati tra la prima Honda condotta da Glenn Irwin (7°) e le Suzuki di Danny Kent (6°) e Gino Rea (9°). In casa Hawk Racing si conferma il feeling esasperato della Gixxer con i 2581 metri del layout National di Silverstone, ma con l’andamento di sempre: tempi competitivi su questo tracciato combinati ad immancabili problemi tecnici. Ne sa qualcosa un positivo Danny Kent, rallentato nella conclusiva sessione e, nella mattinata, suo malgrado incappato in una scivolata con la sua GSX-R da ricostruire.

DOMANI BIS

A proposito di cadute, non inizia nel migliore dei modi il 2021 per Tarran Mackenzie, tanto da concludere anzitempo la giornata così come il rookie Brad Jones. Per lui possibilità di rifarsi domani, dove ci saranno diversi osservati speciali. Dalla nuova Kawasaki Ninja ZX-10RR di FS-3, oggi lontana delle primissime posizioni con Jackson quindicesimo e Skinner ventesimo, alla coppia All Japan di casa Honda formata da Takahashi e Mizuno. Il tre volte vinciotre della 8 ore di Suzuka si è progressivamente migliorato staccando il tredicesimo crono proprio nel finale, mentre Ryo è rimasto fuori dalla top-20. Per un “deb” il BSB, con le sue prerogative tecnico-regolamentari, non è mai una passeggiata…

2021 BENNETTS BRITISH SUPERBIKE

Classifica Test MSVR Silverstone (Day 1)

1- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – 53.469

2- Josh Brookes – VisionTrack Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 0.358

3- Christian Iddon – VisionTrack Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 0.432

4- Kyle Ryde – Rich Energy OMG Racing – BMW M 1000 RR – + 0.437

5- Xavi Forés – FHO Racing – BMW M 1000 RR – + 0.453

6- Danny Kent – Buildbase Hawk Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.560

7- Glenn Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR-R – + 0.562

8- Tommy Bridewell – Oxford Products Racing – Ducati Panigale V4 R – + 0.650

9- Gino Rea – Buildbase Hawk Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.679

10- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.694

11- Ryan Vickers – RAF Regular & Reserve Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 0.728

12- Danny Buchan – Synetiq BMW Motorrad – BMW M 1000 RR – + 0.821

13- Takumi Takahashi – Honda Racing – Honda CBR 1000RR-R – + 0.835

14- Andrew Irwin – Synetiq BMW Motorrad – BMW M 1000 RR – + 0.858

15- Lee Jackson – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.039

16- Joe Francis – iForce LLoyd & Jones BMW – BMW M 1000 RR – + 1.051

17- Dan Linfoot – TAG Racing – Honda CBR 1000RR-R – + 1.148

18- Peter Hickman – FHO Racing – BMW M 1000 RR – + 1.196

19- Josh Owens – Rapid CDH Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.264

20- Rory Skinner – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.396

21- Storm Stacey – Team LKQ Euro Parts Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.455

22- Ryo Mizuno – Honda Racing – Honda CBR 1000RR-R – + 2.010

23- Leon Jeacock – Buildbase Hawk Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.252

24- Bjorn Estment – Powerslide/Catfoss Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.323

25- Brad Jones – iForce Lloyd & Jones BMW – BMW M 1000 RR – + 2.472

26- James Ellison – Rich Energy OMG Racing – BMW M 1000 RR – + 2.577

27- Brian McCormack – Roadhouse Macau by FHO Racing – BMW S 1000 RR – + 3.056

28- Dean Harrison – Silicone Engineering Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 3.392

29- Joey Thompson – NP Motorcycles – BMW S 1000 RR – + 3.468

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Riscossa Brookes nel British Superbike: al top nelle FP2 di Oulton Park

Superbike

Doppietta BMW nelle prime libere del British Superbike ad Oulton Park

Xavi Forés

Divorzio tra Xavi Forés ed il team FHO Racing del BSB