BSB: test a Mallory Park con Andrew Pitt ed il ritorno di Ellison

Tommy Hill il più veloce con la Suzuki Crescent

12 giugno 2010 - 6:31

Per preparare la prossima tappa del British Superbike prevista per il 27 giugno, diverse squadre del British Superbike si sono ritrovate proprio a Mallory Park. Questo il caso di Worx Crescent Suzuki, Motorpoint Yamaha, Quay Garage Racing e Swan Honda, con il ritorno in sella di James Ellison a meno di 2 mesi dalla frattura al femore destro rimediata a Thruxton.

Il vice-campione in carica ha percorso 50 giri con il team di Shaun Muir che non ha divulgato i tempi sul giro, ammettendo che questo test è servito soltanto a far riprendere confidenza in sella a James Ellison che, dopo l’infortunio, ha girato soltanto con una Honda Fireblade stradale.

A Mallory Park in questi test si è visto anche il primo confronto tra Andrew Pitt, nuovo acquisto in casa Motorpoint Yamaha al posto di Ian Lowry (che, a sua volta, aveva rilevato Neil Hodgson), con altri protagonisti della categoria.

Il bi-campione del mondo Supersport ha viaggiato con un miglior tempo in 57″5, stesso crono del team-mate Dan Linfoot, sostanzialmente 1″5 da Tommy Hill che ha comandato la classifica davanti a Tommy Bridewell, 56″8. Erano presenti in questi test anche Martin Jessoppp (Riders Motorcycles Ducati più la BMW Superstock con cui correrà a Silverstone), Christian Iddon (SMT Honda) e John Laverty, rivelazione del campionato su Kawasaki Buildbase.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

British Superbike

Le novità del British Superbike 2020

BSB

BSB al tempo del Coronavirus: linee guida e novità

BSB 2020

Al via il BSB 2020: si parte a Donington questo weekend