BSB: Simon Andrews ben figura al Tourist Trophy

Miglior esordiente all'Isola di Man con la sua BMW

8 giugno 2011 - 2:08

Da diverse stagioni Simon Andrews aveva pubblicamente espresso il proprio desiderio di, un giorno, correre al TT, ma non per far numero, bensì per diventare nel giro di qualche anno tra i protagonisti del Road Racing. La marcia di avvicinamento per il pilota britannico era iniziata al Macau Grand Prix, 7° nel 2009 in scia al compagno di squadra in MSS Colchester Kawasaki Michael Rutter (6 volte vincitore sul Circuito di Guia), 4° lo scorso anno sfiorando il podio perso soltanto per un problema tecnico nel corso dell’ultimo giro, raggiunto e superato da Jeremy Toye. Quest’anno Simon Andrews, “declassato” nel BSB dal team MSS Colchester al PR Racing per puntare al titolo della “Evo” con una Kawasaki Ninja ZX-10R, ha inoltre disputato la North West 200 ben figurando nelle prove tanto da ritrovarsi 4° in gara tra le Superbike prima dell’esposizione della bandiera rossa.

Con questi risultati il pilota britannico, più volte sul podio nella stagione 2009 del BSB, si è presentato al Tourist Trophy con la BMW S1000RR del team Ice Valley BMW Motorrad ottenendo una prestazione sorprendente nella prima gara disputata tra le Superstock: 11° assoluto, miglior debuttante in gara. Nei prossimi giorni Andrews correrà anche il Senior TT per poi tornare in pista per tappa del British Superbike a Knockhill dove farà di tutto per attaccare nella classifica di campionato della “Evo” dove è attualmente 5° a 31 punti dal leader “virtuale” Glen Richards (Alex Lowes ormai corre nella classifica assoluta).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tarran Mackenzie

Tarran Mackenzie, 2022 in salita: cade e si infortuna

Yuichi Takeda

Il ritorno di Yuichi Takeda: in Superbike è ancora recordman

Superbike

FS-3 Kawasaki: linea verde per vincere nel British Superbike 2022