BSB Oulton Park Qualifiche: Tommy Hill non si batte

Pole per il pilota Suzuki, Easton e Rutter in prima fila

3 maggio 2010 - 4:08

Dopo Thruxton, Tommy Hill fa sua la pole position anche a Oulton Park, uscendo vincitore dalla “Roll for Pole” con la sua Suzuki GSX-R 1000 del team Crescent. Il pilota britannico, tornato quest’anno nel BSB dopo un’infelice avventura nel mondiale tra Superbike e Supersport, è davvero il pilota del momento: il vantaggio in campionato lo conferma, altrettanto la caparbietà con la quale ha battuto avversari ostici come Stuart Easton (veloce per tutto il weekend) e Michael Rutter (ritornato ai vertici con la Ducati) in un circuito tecnico come Oulton Park.

Dove è necessario essere “a posto” con la moto in tutti i settori, Tommy Hill è riuscito a far la differenza per quasi quattro decimi di secondo, ritrovando fiducia con la propria moto dopo lo schianto nelle prove alla “Clay Hill”. Nulla ha potuto Stuart Easton, partito all’arrembaggio in questo weekend essendo l’unico pilota del team Swan Honda per l’infortunio di James Ellison. Il pilota scozzese è il primo… degli altri, davanti anche a Michael Rutter che con la Ducati “ibrida” (telaio 2008, propulsore “evo” 2010) ha ritrovato velocità a pochi giorni dalla gara per lui più attesa della stagione: la North West 200.

A chiuder la prima fila Joshua Brookes, che per sua stessa ammissione si aspettava di più volendo confermare la vittoria (prima nel campionato) di Thruxton nella seconda manche. Peggio è andata al compagno di squadra in HM Plant Honda, Ryuichi Kiyonari, sesto davanti sì a Yukio Kagayama (lo ritroveremo nel WSBK a Monza questo weekend con Yoshimura), ma alle spalle di un superlativo Alastair Seeley vera e propria realtà del campionato.

Sono stati pochi i colpi di scena della “Roll for Pole”: nel “Q3” Steve Brogan è stato penalizzato per aver letteralmente… tagliato il circuito per rientrare in tempo ai box, scivolando in fondo alla griglia con la sua BMW. Un problema tecnico ha invece tolto dalla sessione decisiva Ian Lowry, sostituto di Neil Hodgson in Motorpoint Yamaha, fermato nel “Q2” e pertanto solo 11° in griglia quando aveva ritmo e potenzialità da top-5.

Da segnalare il 14° posto di Chris Walker, schierato dal team MSS Colchester Kawasaki al posto dell’infortunato Simon Andrews, dopo due gare con una propria Suzuki datata 2008. Tra le “Evo” la spunta David Anthony con la Suzuki del MIST Racing, davanti al sud africano ex-vincitore della GSX-R Cup Hudson Kennaugh. Terzo è Alex Lowes all’esordio con la KTM che, purtroppo, si è fermata per un guasto nel Q3. Le gare si disputeranno nella giornata di lunedì alle 13:00 e 16:40 ore locali.

MCE Insurance British Superbike Championship 2010
Oulton Park, Classifica Qualifiche (Q3)

01- Tommy Hill – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’35.214
02- Stuart Easton – Swan Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.394
03- Michael Rutter – RidersMotorcycles.Com – Ducati 1098R – + 0.408
04- Josh Brookes – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.733
05- Alastair Seeley – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.899
06- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.010
07- Yukio Kagayama – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.145
08- John Laverty – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 1.198
09- Michael Laverty – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.368
10- Tommy Bridewell – Quay Garage Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.576

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

O'Halloran

BSB Donington Prove 1: Jason O’Halloran apre la stagione 2020

British Superbike

Le novità del British Superbike 2020

BSB

BSB al tempo del Coronavirus: linee guida e novità