Scott Redding

BSB Oulton Park Gara 2: Scott Redding vince in volata

Di forza ed in volata, Scott Redding in un podio tutto Ducati con Josh Brookes e Tommy Bridewell torna alla vittoria in Gara 2 ad Oulton Park.

8 settembre 2019 - 15:32

Un emozionante ultimo giro ha riportato sul gradino più alto del podio Scott Redding. Alla settima affermazione stagionale ed in carriera nel British Superbike, il portacolori Be Wiser PBM Ducati ha fronteggiato gli assalti di Tommy Bridewell (3°) e del suo compagno di squadra Josh Brookes (2°), conquistando di forza la vittoria al culmine di una prestazione capolavoro.

REDDING IN TRIONFO, TRIS DUCATI

Con il trio di Ducati Panigale V4 R in fuga nel finale distanziando Bradley Ray, Gara 2 sui saliscendi di Oulton Park di fatto si è decisa all’ultimo giro. Partito (finalmente…) bene dalla prima fila, nel corso del dodicesimo giro Scott Redding all’ingresso della chicane intitolata a Steve Hislop ha sferrato l’attacco per la leadership su Tommy Bridewell, trovando le opportune contromisure per rispondere ai suoi assalti nel finale. In una conclusiva tornata tiratissima con i tre Ducatisti a contatto, Redding è riuscito a spuntarla dopo un tentativo (impossibile) di sorpasso all’esterno della Lodge di Bridewell. Una manovra che ha garantito al futuro pilota ufficiale Aruba Ducati nel Mondiale Superbike la settima vittoria stagionale, con TB46 suo malgrado costretto poi a spalancare la porta negli ultimi metri a Brookes per la seconda posizione. Un trio che si è giocato fino all’ultimo la vittoria, oltretutto racchiuso in soltanto 198 millesimi all’esposizione della bandiera a scacchi…

BRADLEY RAY QUARTO

Favorito da temperature più basse e da due giri di neutralizzazione per l’ingresso della Safety Car, fino a tre giri dal termine Bradley Ray è rimasto a contatto del trio Ducatista e potenzialmente in corsa per la vittoria. Sprofondato soltanto nel finale viaggiando senza più gomma sull’1’36”, il giovane baluardo Buildbase Suzuki ha conquistato una pregevole quarta posizione in segno di continuità al secondo posto di Gara 1. Non da meno, in virtù del giro più veloce di 1’34″342, scatterà dalla pole in Gara 3.

TUTTO IN GIOCO PER LO SHOWDOWN

Con Andrew Irwin squalificato (qui il video-spiegazione), la corsa ai restanti due posti per lo Showdown è avvincente come non mai. Già qualificatisi Brookes, Redding, Bridewell e Buchan (5° in Gara 2 dopo una partenza disastrosa), Tarran Mackenzie ora è quinto nella generale a quota 166, ma sono altri 4 piloti in lizza per un posto nei play-off. Con i 25 punti in palio per Gara 3, Peter Hickman (153) punterà a difendere la sesta posizione dagli assalti dello stesso Andrew Irwin (a -7), Xavi Forés (-7) e Christian Iddon (-8).

L’INCUBO DI ELLISON

Aspettando la conclusiva manche del triple header, da rimarcare il quattordicesimo posto del nostro Claudio Corti ottenuto stringendo i denti complice il recente infortunio alla spalla. Una Gara 2 che fa riaffiorare incubi del recente passato per James Ellison. Nel corso del secondo giro, presumibilmente per un problema tecnico, è giunto al contatto con Luke Stapleford in pieno rettifilo verso la Hizzy’s. Un episodio spaventoso, apparentemente dalla dinamica similare a quanto vissuto dallo stesso Ellison ad Oulton Park nel 2017 con Leon Haslam…

Bennetts British Superbike 2019
Oulton Park
Classifica Gara 2

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 18 giri

2- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 0.131

3- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – + 0.198

4- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.903

5- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 10.818

6- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 10.912

7- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 12.626

8- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 14.989

9- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 18.285

10- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 22.183

11- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 27.334

12- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 28.317

13- Joe Francis – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR – + 28.609

14- Claudio Corti – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 32.383

15- Glenn Irwin – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 33.596

16- Alex Olsen – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 33.863

17- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR – + 45.096

18- Shaun Winfield – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1’02.025

Foto Bennetts Bike

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Irwin

I fratelli Glenn ed Andrew Irwin insieme con Honda nel BSB

Massingberd Mundy Kawasaki

FS-3 diventa Massingberd-Mundy Kawasaki nel BSB

Superbike

Superbike: Scott Redding vola, ma Jonathan Rea non ha paura