BSB: il disastroso weekend a Croft del team HM Plant Honda

Punti preziosi persi per la classifica dello Showdown

14 settembre 2010 - 1:42

Partiti con grande ambizioni, in casa HM Plant Honda il primo evento dello Showdown 2010 del British Superbike a Croft ha portato ad una vera e propria… disfatta. Qualifiche disastrose con Brookes fuori al Q2 e Kiyonari caduto al Q3, gare altrettanto sotto le aspettative: l’australiano non è andato oltre un 6° ed un 8° posto senza alcuna fiducia, mentre Kiyonari ha limitato i danni nella seconda manche con una rimonta che l’ha portato in quarta posizione. Un vero suicidio in concomitanza di un weekend straordinario per le Suzuki, con adesso Ryuichi Kiyonari costretto ad inseguire a 27 punti in classifica, 28 per Joshua Brookes.

Ovviamente non era il fine settimana che ci aspettavamo“, ha dichiarato Havier Beltran, team manager HM Plant Honda. “Le ragioni sono molto semplici: abbiamo avuto problemi in qualifica, Josh (Brookes) non si è trovato per tutto il weekend e Kiyo in Gara 1 ha avuto un problema ad un sensore di velocità che non gli ha consentito di dare il meglio. Quando parti dalla terza e dalla quarta fila non puoi far nulla, anche se Kiyo ha fatto una rimonta eccezionale“.

Ryuichi Kiyonari, presentatosi a Croft in testa alla classifica a pari punti (525) con Tommy Hill, è ora costretto ad inseguire dovendo rimontare ben 27 lunghezze a partire da Silverstone.

Sono molto deluso, ero arrivato con la voglia di vincere e non sono nemmeno riuscito a salire sul podio. Il problema è stato nelle qualifiche con il mio errore che mi ha portato in terza fila: Croft è proprio il circuito peggiore per i sorpassi, è difficile recuperare. Tra le due gare non abbiamo fatto modifiche alla moto perchè tutto sommato sapevo di poter andare più forte, ma più del 4° posto non ho potuto fare. Non posso più commettere errori, ma per Silverstone non sono preoccupato. L’unico problema è che dobbiamo per forza vincere perchè mancano solo cinque gare“.

Sul rinnovato circuito “Arena GP” di Silverstone, sede della prossima tappa del BSB, Joshua Brookes ha già vinto lo scorso giugno nel British Superstock 1000 (gara disputatasi insieme alla MotoGP) e ha ottenuto un 12° posto come wild card nel World Superbike: l’occasione giusta per cercare la rimonta in classifica.

Croft per me non è stato ovviamente un buon weekend, l’anno scorso ero salito due volte sul podio e mi aspettavo di ripetere almeno questi risultati, invece ho lottato con la moto. Dobbiamo indagare su cosa sia successo perchè non avevo alcun feeling: in gara 1 ho faticato, nella seconda manche non abbiamo toccato la moto per paura di peggiorare la situazione. Adesso dobbiamo solo vincere“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Si rivede O’Halloran a Brands Hatch nella finale del British Superbike

Superbike

Iniziata la super finale del British Superbike 2021

pawi moto2 moto3

Khairul Idham Pawi, ritorno alle corse? L’ex Moto2-Moto3 prova la MSBK