Donington

BSB Donington Qualifiche: Brookes in pole per 0″072 su Redding

Doppietta Be Wiser PBM Ducati nelle qualifiche del BSB British Superbike a Donington National: la spunta Josh Brookes di un soffio su Scott Redding.

25 maggio 2019 - 13:55

Doppia pole tra Oulton Park e Donington National con annessa “doppietta” sui saliscendi dell’East Midlands. Josh Brookes con la Panigale V4 R del team Be Wiser PBM Ducati conquista la pole sul tracciato “National“, ma con soli 72 millesimi di vantaggio rispetto al compagno di squadra Scott Redding, secondo e pronto a dar battaglia nel tardo pomeriggio in Gara 1.

1-2 DUCATI

Trovata la quadra già ad Oulton Park, le nuove Ducati Panigale V4 R stanno mietendo risultati a profusione nel contesto del British Superbike. Superato il dominante weekend vissuto ad Oulton Park, anche a Donington le V4 R (da regolamento con limitatore di serie fissato a 16.000 giri) si attestano quale riferimento della serie. Brookes ha messo a segno la seconda pole di fila, incontrando in uno scatenato Scott Redding il suo più diretto avversario. Portacolori del Paul Bird Motorsport, i due si sono giocati la pole con il Campione 2015 in grado di spuntarla grazie ad un rimarchevole crono di 1’05″868, un soffio meglio rispetto a SR45.

O’HALLORAN IN PRIMA FILA

A spezzare l’egemonia Ducati ci pensa Jason O’Halloran, terzo a precedere il team-mate in McAMS Yamaha Tarran Mackenzie, guadagnando un posto in prima fila dopo i migliori crono nel corso del Q1 e Q2. Top-5 per Tommy Bridewell, quinto con la Ducati Moto Rapido, seguito nell’ordine da Luke Mossey (OMG Racing Suzuki) e Luke Stapleford (Buildbase Suzuki). Brillante debutto nel BSB di Hector Barbera, addirittura ottavo da sostituto dell’infortunato Ben Currie in Bournemouth Kawasaki, unica ZX-10RR nel Q3 a precedere il privato Dan Linfoot (TAG Yamaha).

QUALIFICHE COMBATTUTISSIME

Verdetto finale a parte, le qualifiche sono state a dir poco avvincenti con distacchi contenuti in una manciata di millesimi, frutto perlopiù del layout National. Lo testimonia il Q2 con 17 piloti racchiusi in 858 millesimi e Danny Buchan, il primo tagliato fuori (10° in griglia), estromesso per 0″007 a vantaggio di Barbera. Tra gli esclusi anche Xavi Forés (11°), Peter Hickman (12°) e Andrew Irwin, tredicesimo con una scivolata all’Old Hairpin nel corso del Q1. Fuori anche Christian Iddon, autore di un rovinoso highside a gomme fredde in fase di progressiva accelerazione alla traditrice Coppice. Per l’alfiere Tyco BMW by TAS una brutta botta e conseguente bandiera rossa che ha neutralizzato per qualche minuto le ostilità.

FUORI AL Q1 RAY E CORTI

Altri illustri esclusi dalla top-10 rispondono al nome di Bradley Ray e del nostro Claudio Corti, rispettivamente ventesimo e ventiduesimo in griglia per Gara 1. Il portacolori Buildbase Suzuki, memore della doppietta dello scorso anno (sul tracciato Grand Prix), tuttora non riesce a trovare la quadra nonostante i nuovi aggiornamenti Yoshimura improntati sulla sua GSX-R 1000. Fuori nel corso del Q1 anche Keith Farmer, leader delle FP2, tornato in pista a 7 minuti dal termine della sessione dopo lo spaventoso volo di questa mattina nella sequenza delle Craner Curves.

Bennetts British Superbike Championship 2019
Donington Park National
Classifica Qualifiche (Q3)

1- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 1’05.868

2- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 0.072

3- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.113

4- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.123

5- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – + 0.333

6- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.368

7- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.433

8- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 0.530

9- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.595

La Griglia di Partenza di Gara 1

1- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R

2- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R

3- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1

4- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1

5- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R

6- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

7- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

8- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

9- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1

10- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

11- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR

12- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR

13- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR

14- David Allingham – EHA Racing – Yamaha YZF R1

15- Joe Francis – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR

16- Glenn Irwin – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

17- Josh Elliott – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

18- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR

19- James Ellison – Smiths Racing – BMW S1000RR

20- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

21- Matt Truelove – Raceways Yamaha – Yamaha YZF R1

22- Claudio Corti – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR

23- Keith Farmer – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR

24- Sylvain Barrier – Brixx Ducati – Ducati Panigale V4 R

25- Dean Hipwell – CDH Racing – Kawasaki ZX-10RR

26- Ryan Vickers – RAF Regular and Reserves Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

27- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR

28- Shaun Winfield – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Rory Skinner

Rory Skinner e Lee Jackson con FS-3 Kawasaki per il 2021

Bradley Ray

Bradley Ray con Rich Energy OMG Racing BMW per il BSB 2021

Tommy Bridewell

Tommy Bridewell rinnova con Moto Rapido Ducati per il BSB 2021