BSB: divorzio tra TAS Racing e Suzuki dopo 14 anni

Dal 2015 sarà team BMW nel BSB e nelle Road Races

9 dicembre 2014 - 10:39

Dopo 14 anni di successi tra British Superbike, British Supersport e nelle principali Road Races, si separano le strade del TAS Racing e Suzuki in vista della stagione 2015. Aspettando l’ufficialità, la compagine nordirlandese lascerà la casa di Hamamatsu per sposare la causa di BMW Motorrad nel BSB e Road Racing, cercando di portare in trionfo la S 1000 RR.

In questi 14 anni di partnership, TAS Racing e Suzuki insieme hanno raccolto oltre 50 affermazioni tra North West 200, Isle of Man TT e Ulster Grand Prix, tre titoli britannici Supersport, 50 tra podi e vittorie nel BSB sfiorando l’alloro nel principale campionato del motociclismo d’Oltremanica.

Per noi sarà certamente una sfida intraprendere una nuova collaborazione con una casa costruttrice dopo un lungo periodo di successi con Suzuki, tanto nel BSB quanto nelle Road Races“, ha dichiarato Philip Neill, responsabile TAS Racing. “A nome del nostro team e di mio padre Hetor, desidero ringraziare personalmente Suzuki per il loro supporto nel corso di tutti questi anni.

In Suzuki ho incontrato diverse persone che resteranno amici per sempre, consolidando un rapporto di collaborazione e rispetto reciproco che ci ha permesso di ottenere tanti successi. Sono convinto che il brand Suzuki resterà protagonista nel BSB e Road Racing anche senza di noi nel prossimo futuro“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jack Miller

Jack Miller lotta e sale sul podio nell’Australian Superbike

Jack Miller

Jack Miller in prima fila nell’Australian Superbike al Bend

TAG Racing

TAG Racing Honda: doppio impegno per il BSB 2022