BSB Cadwell Park Gara 1: Ryuichi Kiyonari torna alla vittoria

Cade Tommy Hill, sul podio Laverty e Rutter

23 maggio 2010 - 11:40

Il ritorno del “Dragon”. Ryuichi Kiyonari a 3 anni dall’ultima affermazione (datata 12 agosto 2007, Gara 2 a Croft) torna al successo nel British Superbike, riportandosi in corsa per il campionato riuscendo inoltre a sfatare il “tabù” Cadwell Park, suo tracciato di casa (abita a pochi kilometri) dove non aveva mai vinto. Il due volte campione ha condotto la corsa dal primo all’ultimo giro legittimando la seconda vittoria stagionale del team HM Plant Honda (in precedenza Brookes aveva vinto a Thruxton), favorito anche dalla scivolata di Tommy Hill.

Il leader del campionato è caduto nel corso del 4° giro nel tentativo di recuperare terreno su Kiyonari, sbagliando alla “Hall Bends”, costringendo così i commissari all’ingresso della Pace Car per la moto rimasta in zona pericolosa. Zero punti per il portacolori Worx Crescent Suzuki che resta ampiamente al comando della classifica a quota 126, anche se sarà costretto a partire soltanto dalla quarta posizione in griglia di Gara 2 frutto dei giri più veloci spiccati da ciascun pilota nella prima manche.

Senza Hill sul podio è così salito nuovamente Michael Laverty con la prima Suzuki del team Relentless by TAS Racing, seguito da Michael Rutter reduce da una sfortunata North West 200 su BMW, tornato con la Ducati 1098R nel BSB a Cadwell Park in 3° posizione. Giù dal podio Tommy Bridewell che continua a stupire con la Honda ’07 ex-Stobart schierata dal Quay Garage Racing, tanto da tenersi alle spalle Joshua Brookes che paga una partenza complicata.

Caduto Stuart Easton con l’unica Swan Honda, buona prova delle Kawasaki con John Laverty 6° (Buildbase) e Chris Walker (MSS Colchester) in 7° posizione. La Ninja non vince tra le “Evo“, seconda con Hudgson Kennaugh alle spalle di Steve Brogan con la BMW ufficiale del Jentin Racing tornata “ammazza-campionato”. Per Gara 2 a Cadwell Park lo schieramento di partenza vedrà così Kiyonari scattare dalla pole seguito da Rutter, Michael Laverty, Hill, Bridewell e Brookes.

Cronaca di Gara

Allo spegnimento del semaforo sorprendente spunto di Ryuichi Kiyonari, subito primo davanti al poleman Tommy Hill, Michael Rutter, Stuart Easton, Michael Laverty mentre è solo nono Joshua Brookes, come spesso gli capita partito malissimo. Subito si prende coscienza della tematica di gara: Kiyonari prova la fuga, Hill è il suo avversario più ostico, mentre alle sue spalle si registra una grande bagarre per il podio.

Purtroppo al terzo giro alla “Charlies” vola a terra Stuart Easton, partito benissimo nel week-end con il miglior tempo nella prima sessione di prove, adesso a zero punti. Due giri più tardi sarà invece la volta della caduta sicuramente più importante con protagonista Tommy Hill, leader di campionato.

Il pilota del team Crescent Suzuki, nel tentativo di agganciare il fuggitivo Kiyonari, cade alla “Hall Bends” con la sua moto che resta in zona pericolosa. La gara viene neutralizzata dalla Safety Car, si riparte al 9° giro con Kiyonari leader su Rutter, Laverty, Bridewell e Brookes.

Non ci sono più particolari momenti significativi, con Kiyonari che dopo 3 anni torna al successo nel BSB a precedere Michael Laverty, 2°, e Michael Rutter, terzo resistendo all’avanzata del sempre più convincente Tommy Bridewell e al rimontante Joshua Brookes. Vittoria tra le “Evo” di Steve Brogan su BMW davanti alla Kawasaki di Hudson Kennaugh.

MCE Insurance British Superbike Championship 2010
Cadwell Park, Classifica Gara 1

01- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – 18 giri in 27’35.356
02- Michael Laverty – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.497
03- Michael Rutter – RidersMotorcycles.Com – Ducati 1098R – + 1.877
04- Tommy Bridewell – Quay Garage Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.528
05- Joshua Brookes – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.640
06- John Laverty – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 7.754
07- Chris Walker – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 10.072
08- Martin Jessopp – RidersMotorcycles.Com – Ducati 1098R – + 11.042
09- Alastair Seeley – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 11.953
10- Dan Linfoot – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 13.178
11- Ian Lowry – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 13.935
12- Adam Jenkinson – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 20.051
13- Peter Hickman – Ultimate Racing – Yamaha YZF R1 – + 20.290
14- Steve Brogan – Jentin Racing – BMW S1000RR – + 26.573
15- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 28.520
16- Hudson Kennaugh – MAR Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 31.446
17- Chris Burns – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 34.887
18- David Johnson – Two Brothers Racing – Kawasaki ZX 10R – + 38.572
19- Pauli Pekkanen – 777 RR Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – + 38.878
20- Peter Ward – Astro-Chase SST Racing – Kawasaki ZX 10R – + 54.681
21- Aaron Zanotti – Red Viper Spike – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’00.438
22- Michael O’Brien – Motomob/O’Brien Hifi – Yamaha YZF R1 – + 1’01.016
23- Steve Hemeghan – Quattro Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1’04.331

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Andrew Irwin

Andrew Irwin squalificato per il contatto con Brookes (VIDEO)

Tommy Bridewell

BSB Donington Gara 3: riscossa Ducati con Tommy Bridewell

Irwin

BSB Donington Gara 2: ancora doppietta Honda con gli Irwin