Buchan

BSB Cadwell Park Gara 1: Buchan in trionfo davanti a tre Ducatisti

Danny Buchan (FS-3 Racing Kawasaki) realizza una gara perfetta: batte Brookes e Bridewell tornando alla vittoria. Redding 4° in rimonta.

18 agosto 2019 - 15:15

Dall’ottavo appuntamento stagionale del BSB uscirà fuori un nuovo “King of the Mountain“? Una possibilità tutt’altro che remota, almeno a giudicare dall’esito di una Gara 1 che ha riproposto sul gradino più alto del podio Danny Buchan. Vincitore per la prima volta in carriera nel BSB quest’anno a Knockhill, il giovane alfiere FS-3 Racing Kawasaki si è ripetuto sul tracciato del Lincolnshire conquistando, con pieno merito e titolo, la vittoria in Gara 1, il tutto battendo il preannunciato favorito della vigilia Josh Brookes.

GARA PERFETTA DI BUCHAN

Insieme proprio al Campione 2015 da diversi anni ormai tra i migliori interpreti del celebre salto del Mountain, Buchan in quel di Cadwell Park è abituato a vincere. Due vittorie nei suoi recenti trascorsi nella Superstock 1000 britannica, adesso la gioia di riuscirci anche nel BSB da effettivo baluardo Kawasaki nelle posizioni che contano. Schierato dal piccolo, per quanto ambizioso, team FS-3 Racing, con una Ninja ZX-10RR equipaggiata con le sospensioni K-Tech non soltanto sta distanziando i portacolori del team Bournemouth (Campione in carica con Leon Haslam), ma sembra finalmente aver raggiunto la piena maturazione agonistica. Due volte campione nazionale Stock 1000, il 26enne dell’Essex in Gara 1 si è reso protagonista di una prestazione maiuscola con una strategia perfetta. Rimasto in coda a Brookes nelle battute iniziali della contesa, all’undicesimo dei diciotto giri previsti ha sferrato l’attacco alla Mansfield, gestendo moto, pneumatici e leadership nel finale.

REDDING QUARTO IN RIMONTA

Buchan rilancia così le proprie quotazioni in ottica-Showdown, conquistando una spaziale vittoria davanti alle tre Ducati Panigale V4 R ai nastri di partenza. Alle sue spalle un rabbuiato Josh Brookes ha concluso secondo proprio davanti a Tommy Bridewell, penalizzato dall’aver perso tempo al via nel sbarazzarsi di Jason O’Halloran. Peggio è andata a Scott Redding, quarto complice una partenza da dimenticare tanto da ritrovarsi decimo al termine del primo giro. Il capo-classifica di campionato se non altro è riuscito a rimontare e si è garantito la qualificazione aritmetica per lo Showdown insieme al proprio compagno di squadra Brookes.

BRADLEY RAY TRADITO DALLA SUZUKI

Redding proprio nel finale è riuscito ad avere ragione di Peter Hickman (5°) e Christian Iddon, classificatosi sesto complice un fuori-pista al penultimo giro. Se in piena top-10 si rivedono anche O’Halloran, i fratelli Irwin ed il baby Ryan Vickers, chi manca all’appello è Bradley Ray, clamorosamente costretto al ritiro al giro di ricognizione per un problema tecnico alla propria Suzuki GSX-R 1000. Qualificatosi secondo ad un soffio dalla pole, “Telespalla” non per proprie colpe ha perso una chance di invertire la tendenza negativa di questa stagione, un po’ come già successo in precedenza a Knockhill…

CLAUDIO CORTI KO

Sfortunatamente non ha preso il via di Gara 1 e sarà costretto al forfait anche nella seconda manche il nostro Claudio Corti. Incappato in una rovinosa caduta sabato alla Coppice nel corso delle terze libere, dopo il Warm Up su invito dei medici è stato costretto ad alzare bandiera bianca per la botta alla spalla subita. Lo rivedremo in azione il 7-8 settembre prossimi nelle tre gare di Oulton Park.

Bennetts British Superbike Championship 2019
Cadwell Park
Classifica Gara 1

1- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 18 giri

2- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 1.047

3- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – + 1.871

4- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 9.237

5- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 10.982

6- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 16.291

7- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 17.050

8- Glenn Irwin – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 17.295

9- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 20.350

10- Ryan Vickers – RAF Regular and Reserves Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 23.380

11- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 28.348

12- Gino Rea – Bike Devil Sweda MV Agusta – MV Agusta F4 – + 28.522

13- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 34.650

14- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 35.553

15- Dean Harrison – Silicone Engineering Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 37.188

16- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 37.345

17- Matt Truelove – Raceways Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 40.546

18- Billy McConnell – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 45.326

19- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR – + 49.408

20- Josh Elliott – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 49.821

21- Ben Currie – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 50.093

22- Joe Francis – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR – + 55.336

23- David Allingham – EHA Racing – Yamaha YZF R1 – + 1’02.856

24- Shaun Winfield – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1’08.858

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Scott Redding, British Superbike Championship

BSB Assen: Scott Redding firma la pole, e ora chi lo batte?

Scott Redding

BSB Assen Prove 3: Scott Redding vola a un decimo da…Alvaro Bautista!

Scott Redding

BSB Assen Prove 2: Scott Redding imprendibile