BSB: a Cadwell Park l’ultimo round prima dello Showdown

Tre piloti per gli ultimi due posti, non ci sarà John Hopkins

25 agosto 2011 - 5:45

3.508 metri di adrenalina: semplicemente Cadwell Park. Non poteva esserci un tracciato migliore per chiudere la “Main Season” del British Superbike, prima fase della corsa al titolo 2011 destinata ad individuare i sei piloti che concorreranno per lo “Showdown”, playoff dei tre conclusivi round (Donington Park, Silverstone, Brands Hatch GP) dove questo invidiabile sestetto sarà portato a 500 punti più gli addizionali “podium credits” raccimolati da ciascun pilota nei primi 9 eventi stagionali. Alla luce dei risultati del precedente round di Brands Hatch matematicamente già tre piloti sono sicuri del proprio posto in prima fila nella corsa al titolo: il leader della classifica Shane Byrne (HM Plant Honda, 20 podium credits), un Tommy Hill in stato di grazia (Swan Yamaha, 21 punti addizionali) e soprattutto John Hopkins. Proprio quest’ultimo, abile a collezionare 18 credits alla sua stagione d’esordio (e di commiato anticipando il moto-mercato 2012…) nel BSB, è il primo dei piloti “salvati” dal regolamento vigente del BSB. A Cadwell Park, complice l’infortunio rimediato alla mano destra nella comparsata in MotoGP a Brno (caduto nella terza sessione di prove libere dopo il 7° tempo assoluto spiccato nella giornata di venerdì con la seconda Rizla Suzuki), non sarà della partita, impossibilitato a recuperare in tempo utile nonostante quotidiane sessioni di laserterapia ed in camera iberbarica per accelerare il processo di guarigione dall’infortunio.

Mancherà uno dei protagonisti della categoria, ma “Hopper” sarà abile e arruolato per il primo round dello Showdown di inizio settembre a Donington Park, dove mal che vada sconterà uno svantaggio di 12 punti in classifica nei confronti di Tommy Hill nell’eventualità (non remota) di una tripletta di quest’ultimo il prossimo fine settimana. Già, perchè a Cadwell Park, complice il “Summer Bank Holiday Week-end”, si disputeranno ben tre gare: la prima nella giornata di domenica per recuperare la seconda manche annullata per il diluvio di Oulton Park (dove il portacolori Swan Yamaha scatterà dalla pole), le restanti due lunedì. Programma ricco, tripla occasione per vedere i piloti saltare al “Mountain”, vero e proprio simbolo del motociclismo britannico che vale il prezzo del biglietto. Qui diversi piloti hanno costruito una carriera come nel caso di Joshua Brookes, uno dei piloti in corsa per la top-6, protagonista lo scorso anno di una prestazione semplicemente pazzesca tanto da far impazzire pubblico, addetti ai lavori ed il server di YouTube. L’australiano è in una posizione di vantaggio in questa corsa allo Showdown: se Byrne, Hopkins e Hill sono matematicamente ammessi, Laverty 4° in classifica quasi, il vice-campione in carica è attualmente quinto in classifica a +11 su Ryuichi Kiyonari, + 16 Michael Rutter. Tre nomi blasonati per due posti ancora a disposizione, con Brookes dalle più alte percentuali di riuscita (a Cadwell Park “vola” anche con la Suzuki del TAS Racing come testimoniano i recenti test, motivato oltretutto dalla prima vittoria conseguita a Brands Hatch), Kiyonari che deve tornare ad essere “King Kiyo” sul tracciato di casa (risiede a pochi metri dall’impianto di Cadwell Park), Rutter che non ha nulla da perdere giocando il ruolo di terzo incomodo mettendo in gioco la propria esperienza.

Sarà un confronto all’ultimo metro per lo Showdown per un fine settimana che accoglierà altre tematiche di interesse non necessariamente legate al discorso-campionato. Nel primo round dopo la definizione del regolamento 2012 (promossa la classe “Evo”: moto con centralina elettronica unica, limitata preparazione, no controlli elettronici di trazione, partenza e anti-wheelie) ritroveremo in pista Tommy Bridewell, nuovo acquisto di casa Motorpoint Yamaha dopo le partenze di Loris Baz (problemi di budget: correrà prossimamente nell’IDM Superbike e alla 24 ore di Le Mans) e James Westmoreland (appiedato). Tornerà in pista anche Steve Brogan, mentre il team Splitlath Motorsport perde Hudson Kennaugh (passato al PR Racing in sostituzione dell’infortunato Simon Andrews con la Kawasaki “Evo”), ma riconferma Karl Harris, uno dei migliori interpreti del mitico “Mountain” di Cadwell Park..

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Josh Brookes

BSB Cadwell Park Qualifiche: Josh Brookes decolla in pole

Buchan

BSB Cadwell Park Prove 3: Buchan per 0″008 su Brookes

Tommy Bridewell

BSB Cadwell Park Prove 2: Tommy Bridewell leader sotto la pioggia