Jonathan Rea, In Testa

Jonathan Rea: in libreria ritorna “In Testa”

Riaprono le librerie, una buona occasione per leggere "In Testa" la biografia di Jonathan Rea, cinque volte campione della Superbike

15 aprile 2020 - 9:41

Si comincia a vedere la fine del tunnel. Mentre tutto il Paese aspetta la cosiddetta “Fase Due”, quella che permetterà finalmente la libera circolazione delle persone, è stato lanciato un segnale importante. Tra i primi che riapriranno i battenti ci sono infatti le librerie. Un simbolo di rinascita. Se è vero che Il lockdown ha bloccato tutto, i luoghi deputati alla diffusione della cultura torneranno a distribuire i libri. Che, sia detto per inciso, sono da considerarsi dei veri e propri “beni di prima necessità per la mente”. I nostri lettori, orfani di campionati, potranno tentare di soddisfare l’astinenza da motorsport quantomeno attraverso la lettura.

CAMPIONE ANCHE IN LIBRERIA

Jonathan Rea in questo senso non è campione solo in pista ma pure sugli scaffali: “In Testa – la mia autobiografia” (CdM Edizioni, Prefazione di Carl Fogarty, uscita 2019; br., pp. 270, ill. col., cm 15,5×22.) si dimostra uno dei volumi più apprezzati dagli appassionati non solo di Superbike, ma di sport in generale. La grinta agonistica di un campione che rimane prima di tutto un family man che porta l’Italia nel cuore. Il suo appello “restate forti” è insieme un messaggio di speranza e un augurio a tutti i suoi tifosi. Italiani in particolare. In Testa, la biografia scritta dal fuoriclasse nordirlandese, racconta della volontà di non arrendersi di fronte a nulla ciò che ci fa diventare invincibili. Soprattutto in questi momenti difficili. Non importa quante volte cadi, ma piuttosto quante ti rialzi. Non è l’abitudine a primeggiare a fare un campione, ma la sua fame di vittoria. “Il cannibale”, il più vincente di sempre in Superbike, è in realtà un pilota che si è guadagnato il successo dimostrando di saper prima di tutto soffrire come uomo.

NON CONTA QUANTE VOLTE CADI, MA RIALZARSI

Nessuno ti regala niente, nel motorsport come nella vita di tutti i giorni.In Testa racconta l’avventura, al tempo stesso personale e professionale, di uno sportivo che è arrivato al top senza scendere a compromessi coi propri valori. Nonostante la vita lo abbia picchiato forte. Un simbolo di speranza che diventa esempio di tenacia e perseveranza. Un po’ come sta accadendo in questo difficile momento dove la vita del Paese deve confrontarsi con un’emergenza dai risvolti così enormi. Per questo salutiamo la riapertura delle librerie come un simbolo di rinascita. Poter tornare a leggere la biografia di uno degli sportivi più apprezzati del Regno Unito, amato dai tifosi italiani per la sua correttezza, può trasmettere quella voglia di rialzarsi più ambiziosi di prima, più determinati a vincere la nostra prova collettiva più grande. “In Testa – La mia autobiografia” è disponibile anche attraverso le principali piattaforme di vendita on line ed è valutato volume a 5 stelle (il top) dai clienti di Amazon.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike: Jonathan Rea troppe falle, così la rimonta è impossibile

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista ha perso la bussola Honda “A Portimao sarà peggio”

MotoGP, Carmelo Ezpeleta boss Dorna

MotoGP/Superbike, calendario in bilico? Nuove aree a rischio Coronavirus