MotoGP: “Spy Attitude”: come sta evolvendo la Honda di Marc Marquez?

Ecco le foto molto indiscrete delle novità che HRC sta preparando per il Campione del Mondo Marc Marquez.

23 agosto 2018 - 8:05

Durante gli ultimi test MotoGP a Brno, Marc Márquez aveva a disposizione diverse Honda RC213V: quattro o cinque versioni. Il dubbio permane, ma quella che ci interessa oggi è la RC213V, tutto carbonio non verniciato che sembra prefigurare la versione 2019.

nextpage

[tps_title] Foto 1 [/tps_title]

Questa è stata l’unica versione che aveva alcune differenze visivamente osservabili. Principalmente dietro il piantone dello sterzo, un’area in cui si nota per la prima volta che il coperchio del serbatoio è stato parzialmente sollevato per lasciare spazio a quello che sembra un ammortizzatore di sterzo.

nextpage

[tps_title] Foto 2 [/tps_title]

Questo elemento non è l’unico che è stato spostato poiché, da entrambi i lati, ora ci sono connettori elettronici che portano a piccoli alloggiamenti in carbonio, mentre prima erano inferiori alla carenatura.

nextpage

[tps_title] Foto 3 [/tps_title]

La foto successiva, in cui vediamo un foglio di alluminio aggiunto al lato del piantone dello sterzo, consente di avanzare l’ipotesi che questa moto sarebbe dotata di un passaggio d’aria più diretto verso l’air box , invece dei due ingressi laterali che equipaggiano l’RCV da secoli e sono ancora presenti sul prototipo di Stefan Bradl.

nextpage

[tps_title] Foto 4 [/tps_title]

Questa ipotesi sembra confermata se osserviamo i condotti dell’aria laterali: dietro un “hacking” dovuto allo spostamento dei condotti, possiamo vedere direttamente l’air box rivestito della sua foglia d’oro, su entrambi i lati della moto.

nextpage

[tps_title] Foto 5 [/tps_title]

Il passaggio diretto nell’air box consente una sovrapressione che consente un eccesso di aria e benzina nei cilindri. Fino ad ora, Honda era l’unica a utilizzare la soluzione di passaggi d’aria laterali, sia in Moto GP che in Moto3…Ed è stata copiata in quest’ultima categoria da KTM.

nextpage

[tps_title] Foto 6 [/tps_title]

Ad ogni modo, vediamo che Honda sta lavorando non solo sull’aerodinamica esterna della sua moto.

nextpage

[tps_title] Foto 7 e 8 [/tps_title]

Honda, infatti, sta lavorando anche sui flussi interni della carenatura, riguardano l’ammissione o il raffreddamento, come illustrato in questa bellissima foto il raggio curvo del radiatore e la foglia dorata ai margini dell’air box.

nextpage

[tps_title] Foto 9 [/tps_title]

Inoltre quasi tutti i prototipi del 2019 che Marc Marquez ha provato hanno l’ultima versione del forcellone in carbonio, a indicare la direzione che Honda sta facendo in futuro per questo elemento. Si è evoluto dal suo primo utilizzo nei test di Valencia 2017, ed è ora completamente protetto da una seconda pelle, anche questa in carbonio. Sappiamo che l’elemento ha tempi di lavorazione molto lunghi, il che ha causato alcuni problemi di fornitura durante la prima parte della stagione.

nextpage

[tps_title] Fine [/tps_title]
Leggi qui l’articolo originale su Paddock-GP.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Maverick Vinales: “Quanto hanno migliorato Honda e Ducati?”

Marc Marquez: “Quando vedo questa foto mi emoziono”

MotoGP: Aprilia presenta la sfida 2019 con Iannone ed Espargaró