MotoGP, paddock Losail

MotoGP Qatar: operazione imballaggio riuscita!

Nel paddock MotoGP a Losail si sono concluse le operazioni di imballaggio. Resta il mistero sulla prossima destinazione: Texas, Argentina o Jerez?

6 marzo 2020 - 19:53

Operazione imballaggio riuscita. I team MotoGP hanno chiuso tutto il materiale nelle casse dopo l’annullamento del Gran Premio. Faccenda di routine divenuta straordinaria, soprattutto per le scuderie italiane Aprilia e Ducati. La casa di Borgo Panigale ha fatto affidamento sul personale straniero, sui colleghi di Avintia e qualche amico della Moto2 per mettere al sicuro le Desmosedici e materiale annesso. Dopo che il Qatar ha alzato le barriere ai voli provenienti dall’Italia è iniziata una corsa logistica per portare a termine il lavoro.

Ducati ha fatto leva principalmente su un addetto stampa, Artur Vilalta, e sul meccanico Pedro Rivera Crespo, entrambi con cittadinanza spagnola. Discorso diverso per Suzuki e Honda che, dopo i test IRTA, hanno lasciato il personale giapponese in loco. Tant’è che Alberto Puig ha persino dato l’ok a correre con gli uomini presenti nel paddock. Le autorità del Qatar hanno autorizzato in via eccezionale il deposito dei container nell’aeroporto di Doha. Dopo le procedure doganali sarà pronto per essere imbarcato. Ma verso dove? Texas? Argentina? Jerez? Fino a quando non ci sarà una destinazione certa resterà in Qatar. Considerando l’allerta coronavirus in forte ascesa dovremo attendere ancora qualche settimana prima di avere una risposta alla domanda che si pongono tutti gli addetti ai lavori e i fan della MotoGP.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi al Ranch

MotoGP, papà Graziano: “Valentino Rossi vuole chiudere vincendo”

MotoGP, Diego Gubellini e Fabio Quartararo

MotoGP, Diego Gubellini: “Il calendario non avvantaggia Fabio Quartararo”

crupi redding box18

Giovanni Crupi a Box18: “Redding-Rea? Lotta ‘vecchio stile’, fa bene a tutti”