Paolo Ciabatti

MotoGP, Paolo Ciabatti: “Non abbiamo parlato con Quartararo però…”

Paolo Ciabatti smentisce di aver parlato con Fabio Quartararo o altri piloti, ma poi ammette: "Guardiamo con attenzione al mercato piloti".

5 ottobre 2019 - 18:18

La notizia di un possibile interessamento Ducati a Fabio Quartararo ha fatto il giro del paddock MotoGP. I diretti interessati, per bocca del direttore sportivo Paolo Ciabatti, smentiscono la notizia… e poi se stessi. I vertici di Borgo Panigale cercano di fare quadrato intorno a Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso. Del resto c’è un finale di stagione da concludere e il campionato 2020 ancora da disputare sotto buoni auspici. Ma l’interessamento a Jorge Lorenzo, confermato da Gigi Dall’Igna, ha creato non pochi mugugni all’interno del box factory e satellite.

L’anno prossimo i quattro piloti Ducati avranno una moto ufficiale e potranno giocarsela quasi alla pari, con tutti i contratti in scadenza a fine stagione. Non solo Jorge Lorenzo e Fabio Quartararo, ma anche Maverick Vinales viene accostato al team emiliano. Indiscrezioni seccamente smentite da Paolo Ciabatti, che lo scorso agosto aveva classificato come “suggestioni” le voci sul ritorno del maiorchino. “Non abbiamo parlato con Fabio o nessun altro pilota, siamo contenti di Andrea e Danilo“, ha dichiarato a DAZN.

La domanda che sorge spontanea è se Ducati ha quindi intenzione di prolungare i contratti con Petrucci e Dovizioso. Paolo Ciabatti smentisce per certi versi la precedente dichiarazione: “In Ducati siamo sempre attenti al mercato e, come sempre, seguiamo i piloti che possono essere interessanti per il futuro“. Prima la smentita poi una possibile conferma. Certe notizie destabilizzanti meglio dichiararle solo a giochi fatti…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Iannone e Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia punta al team satellite: “Bisogna convincere Piaggio”

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Zarco: “Dopo l’addio di Lorenzo il vento è cambiato”

Valentino Rossi e Lewis Hamilton a Valencia

Valentino Rossi-Lewis Hamilton: il video “pirata” è online