MotoGP: Marc Marquez, gomito magico “Io, pilota, vi spiego come fa”

Michel Fabrizio, ex pilota ufficiale Ducati con 4 GP vinti in Superbike analizza la incredibile tecnica del campionissimo MotoGP

16 giugno 2018 - 14:48

Marc Marquez l’ha rifatto. Come al Mugello anche nella FP4 del GP Catalunya il campionissimo MotoGP si è esibito in un altro dei suoi salvataggi miracolosi, con gomito e ginocchio piantati sull’asfalto per evitare la caduta, come vedete nella foto d’apertura. Ma come fa? Abbiamo chiesto di spiegarcelo a Michel Fabrizio, 33 anni, ex ufficiale Ducati con 4 GP (e 36 podi) conquistati nel Mondiale Superbike, dove ha corso ben 219 gare. Adesso corre in Supersport. (qui cronaca e classifica della qualifica)

L’ESPERTO – “Ennesimo salvataggio di Marc Marquez , ormai basta dire che è fortuna. Marc è un pilota che non lascia nulla al caso,  ormai si allena specificamente in questa incredibile tecnica di guida. Marc è così grande che ha introdotto nel motociclismo un nuovo concetto: la caduta-non-caduta. Tra l’altro stavolta si è salvato all’ultima curva del Montmelò, che è molto veloce ed impegnativa. Analizzando questa manovra al limite si notano due cose. La prima: il gomito destro, su cui Marc ha fatto installare una speciale protezione in plastica, dopo che è partito l’avantreno inizia a spingere sull’asfalto, mentre il pilota comincia a “giocare” con il gas per dare e togliere peso sul davanti. L’altra cosa che si nota è che Marc allarga immediatamente il piede esterno, a sinistra in questo caso. E’ da capire se lo faccia per ritrovare equilibrio o sempre per togliere peso dall’avantreno.”

ESPERIENZA DIRETTA “A me è capitato molte volte di perdere gradualmente aderenza in questo modo, ma …sono sempre caduto! Si capisce perchè: io non arrivo a toccare l’asfalto con il gomito, sono più basso di Marc. Inoltre ho una guida molto “anni ’90”, cioè sono più raccolto sulla moto e uso le braccia in maniera diversa. Avete visto Cal Crutchlow in Qualifica 2? Gli è partita la Honda alla curva precedente, che è abbastanza simile,  ma non ha controllato niente, lui e la moto stanno ancora rotolando! Eppure è un gran pilota, che ha già vinto un GP quest’anno. Solo che anche Cal  ha uno stile di guida anni ’90…”

Michel Fabrizio #84

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Andrea Iannone ha trovato l’amore, ma ‘corteggia’ Diletta Leotta…

Casey Stoner ritorna in pista… a Melbourne

Jorge Lorenzo cambia casa: nuova dimora sul lago di Lugano