VirtualGP, LeanGP

LeanGP: il simulatore ad un passo dalla realtà?

Siete amanti delle due ruote e di videogiochi, ma non siete " tipi da pad"? LeanGP potrebbe essere la soluzione perfetta per voi

30 giugno 2020 - 10:00

Durante il lockdown  hanno letteralmente spopolato le postazioni di Sim Racing. Parliamo di riproduzioni fedeli dei cockpit delle auto da corsa, da cui era possibile videogiocare direttamente dalla propria abitazioni sulle varie piattaforme simulative. Il successo è stato altissimo:  le maggiori serie automobilistiche, per citarne alcune: la F1, Indycar, campionato del Mondo di Rallycross ed infine, la mitica 24 ore di Le Mans hanno dato spazio a gare o serie virtuali. Sull’onda del successo creatosi, anche Dorna, promotrice della MotoGP, ha lanciato VirtualGP per soppirire alla mancanza delle gare. A ruota anche il Tourist Thophy si è adeguato, dopo la  dolorosa cancellazione dell’edizione 2020 reale. Ma quest’ultimi eventi hanno una differenza sostanziale: il pad.

Alla ricerca della realtà

Si chiama LeanGP, è una start up spagnola, e da circa due anni ha messo sul mercato un simulatore casalingo, con la finalità di portare l’eSport motociclistico al pari di quello automobilistico. Ma, dato l’ingombro a cui si può andare incontro ed il costo, gli sviluppatori hanno pensato ad un modello  che fosse economico, ma  senza compromessi  per quanto riguarda la simulazione.

Nel dettaglio

Il rivoluzionario simulatore, la cui struttura misura 120×70 cm per 70 cm in altezza, ha un peso di 40 kg ed è richiudibile. La base inferiore è  regolabile in rigidità a seconda del peso e all’altezza, in modo tale da adattarsi alle caratteristiche fisiche degli eRider. Nella parte superiore della struttura invece, troviamo la riproduzione reale di una moto, ed possibile acquistarlo in versione naked o carenata. Tutto è personalizzabile con  il  nome e numero preferito. Il prezzo di partenza è di 899 euro

Come usarlo 

LeanGP è compatibile con le maggiori console di gioco, quindi PC, PlayStation 4 e Xbox One. Può essere utilizzato anche con gli occhiali VR: quest’ultimi sono fortemente consigliati, poichè rendono al massimo l’effetto giroscopico presente durante l’attività in moto. Sarà possibile utilizzare le migliori piattaforme in commercio, ad esempio i titoli  giocabili vanno da MotoGP17 fino all’ultimo fiore all’occhiello di Milestone, MotoGP20. Tutta la trilogia di Ride, quindi: Ride, Ride2, Ride3,  TT Isle of Man: Ride on the Edge, sia il primo che il secondo capitolo. Andando indietro nel tempo, è possibile usare anche “Valentino Rossi: the game“. Se siete amanti amanti del Motocross, su questo simulatore gira anche  il titolo MXGP. Tuttavia, essendo una base prettamente stradale, non è molto consigliata…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alberto forato box18

Alberto Forato a Box18: “Calendario? Non mi dispiace, ma sarà tosta” (VIDEO)

alberto forato box18

Box18: Alberto Forato ospite alle 21:00 sulla nostra pagina Facebook

MotoGP, l’ex di Marc Marquez in topless… per uscire dall’ombra