Jeremy McGrath

La leggenda Jeremy McGrath sulla Kawasaki di Jonathan Rea

A Laguna Seca la leggenda del Motocross Usa è salito in sella alla Kawasaki di Jonathan Rea. "E' sempre stato il mio idolo"

16 luglio 2019 - 7:23

Jeremy McGrath in pista a Laguna Seca con la Kawasaki di Jonathan Rea. Questo intrigante test è stata l’affascinante appendice del round americano della Superbike, che ha permesso al campione del Mondo in carica di ipotecare il quinto titolo consecutivo. Jeremy McGrath, adesso 48enne, è una delle leggende del motocross. E’ stato, tra l’altro, sette volte campione del Supercross Usa, con 76 successi, nonchè due volte iridato nel Motocross delle Nazioni come capitano del team Usa.

JONATHAN REA CAMPIONE MX MANCATO

McGrath, originario di San Francisco, la città più vicina a Laguna Seca, era al massimo della popolarità quando Jonathan Rea, bambino, muoveva i primi passi sui tracciati di minicross dell’Irlanda del Nord. Una carriera fulminante, quella del Cannibale, più volte campione nazionale Junior. Durante questo scorcio di carriera, Rea ha affrontato avversari fortissimi come Shaun Simpson, che adesso corre in MXGP. Battendolo in un evento Supercross a Belfast. Poi, a quindici anni, Jonathan Rea ebbe la possibilità di fare un provino in pista, alla scuola di guida veloce di Ron Haslam a Donington, e  il resto della storia è noto. Chissà cosa avrebbe combinato nel motocross…

IDOLO

Jeremy era il mio idolo quando ero bambino, è uno dei motivi perchè ho cominciato a correre in motocross” ha raccontato Jonathan Rea a margine del test. “E’ stato bellissimo vederlo sulla “mia” Kawasaki, e mi è passata per la mente tutta la mia infanzia. Fra l’altro ancora non riesco a credere cos’è successo qui a Laguna Seca, sono veramente al settimo cielo per come si sono messe le cose in Superbike. Sono arrivato a quota 80 vittorie Mondiali, non lo avrei detto mentre scorrazzavo con la mia motina sulle stradine di Kilwaughter….”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Web, Similarweb

Il web epicentro della passione moto: la classifica dei siti specializzati

jonathan rea eicma

ESCLUSIVA Jonathan Rea: “Kawasaki è una famiglia, perché andare via?”

Nannelly Riders Academy

Nannelli Riders Academy: passione e sicurezza per il futuro