Aeroporto USA

Gli USA salvano lo sport: confini aperti agli atleti professionisti

Trump ha annunciato che i confini nazionali saranno aperti agli atleti professionisti. Una norma che presto potrebbe essere ereditata anche in Europa.

24 maggio 2020 - 9:16

Presto i confini verranno aperti agli atleti professionisti stranieri. Lo sport ha desiderio di ripartire e anche gli USA si muovono in tal senso. Dopo un lungo lockdown l’economia ha urgenza di ripartire, sport compresi. “È il momento di riaprire l’economia ed è il momento di far tornare al lavoro i nostri atleti professionisti“, ha detto il segretario americano pro tempore per la sicurezza nazionale, Chad Wolf.

Gli Stati Uniti aprono agli atleti stranieri – e ai loro familiari – che competono in eventi sportivi professionisti. In questo modo possono ripartire tutte quelle discipline ferme al palo da troppo tempo, dal baseball all’Nba, dal golf al tennis. Fino ad oggi il più grande ostacolo sono gli spostamenti tra nazioni, soprattutto per chi arriva da Cina, Iran e diversi Paesi dell’Europa (Italia compresa). L’apertura dei confini agli atleti professionisti è una politica che metterebbe in salvo anche il motorsport. a cominciare dalla Formula 1, che conta di approdare a Silverstone nel mese di luglio.

Una norma che consentirebbe anche alla MotoGP di poter pianificare un calendario certo in tempi brevi. Intanto arrivano buone notizie anche dalla Spagna, che ospiterà la prima gara della top class del 2020. Pedro Sanchez, Primo Ministro spagnolo, ha dato via libera alla Liga e agli altri sport. Quindi nei prossimi giorni dovrebbe arrivare l’ok definitivo al Gran Premio di Jerez in programma a luglio.

1 commento

lorenzoursan_14190819
12:23, 24 maggio 2020

Chissà se in Europa vi sarà uniformità in questo senso oppure se in qualche paese verrà fuori che gli atleti professionisti devono esercitare la loro professione all’interno dei confini della propria nazione quest’estate…..

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Jerez

MotoGP, Valentino Rossi: i dettagli che mancano prima della firma

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP, Crutchlow affonda la Honda: “Avrei capito Dovizioso, ma Pol…”

motogp alex rins

MotoGP, Alex Rins: “Sembra che nessuno sia mai sceso dalla moto”