FMI-Protezione Civile, enduristi in aiuto dei Vigili del Fuoco

Un gruppo di motociclisti ha dato una mano nel recupero di un ferito sulle montagne abruzzesi

30 dicembre 2016 - 17:30

Lo scorso 26 dicembre un gruppo di enduristi ha prestato il proprio aiuto ai Vigili del Fuoco nel recupero di due persone vittime di un incidente in montagna.

Durante un’uscita con le loro moto sul sentiero nord ovest del Monte Salviano (Avezzano), Alessandro Polino, Manuel Frezzini, Emanuele Amanzi e Alessandro Di Stefano hanno notato una squadra di pompieri che cercava di raggiungere a piedi due persone ribaltatesi con il quad, una delle quali bisognosa di soccorso. I motociclisti hanno collaborato all’azione di soccorso, accompagnando con le loro moto i pompieri dalle persone coinvolte nell’incidente, facendo guadagnare tempo prezioso in attesa di un mezzo dei Vigili del Fuoco idoneo al sentiero di montagna. La squadra di pompieri, coordinata da Agostino Nardantonio, poi raggiunta dal mezzo di soccorso, ha potuto quindi stabilizzare tempestivamente l’infortunato e riportarlo a valle dove lo attendeva l’ambulanza.

Una nota di merito va, oltre che ai Vigili del Fuoco, anche ai 4 enduristi che hanno prestato la loro collaborazione, dimostrando ancora una volta come la corretta pratica del fuoristrada sia non solo legittima ma in alcuni casi auspicabile, e come le moto da enduro possano essere una preziosa risorsa in termini di primi soccorsi su percorsi difficili, come testimoniato anche dai recenti accordi della FMI con la Protezione Civile e con i Vigili del Fuoco stessi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tensione Dorna-FIM: la verità di Giovanni Copioli

Valentino Rossi vince in tribunale: respinte le richieste degli ex custodi

Caso Imola: Omologazione e prescrizioni FIM, era tutto in regola