Officina moto

Fase 2 Coronavirus: cosa cambia per auto e moto dal 4 maggio

Dal 4 maggio 2020 scatta la fase 2 dell'emergenza Coronavirus in Italia. Cosa succede con officine auto e moto e quando indossare la mascherina.

2 maggio 2020 - 20:26

Conto alla rovescia verso la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus che durerà fino al 17 maggio. Cosa cambia per i motociclisti e automobilisti? Officine e concessionarie saranno aperte. Come riporta l’allegato 3 del DPCM “dal 4 maggio potrà riprendere l’attività del codice ateco 45 e delle relative sottocategorie, tra cui rientra il codice 45.1 relativo al “Commercio di autoveicoli”. E’ quindi consentito recarsi da un concessionario per acquistare un veicolo, fare un tagliando, effettuare cambio pneumatici e altre attività di manutenzione”. Ricordiamo che per spostamenti al di fuori del proprio Comune è obbligatoria l’autocertificazione.

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA E CAMBIO GOMME

Dal 15 maggio le auto dovranno montare gomme estive, ma sarà difficile rispettare la scadenza. Per questo motivo il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti consente una proroga fino al 15 giugno. Prima di recarsi in officina, conviene chiamare. E sarà necessario rispettare tutte le disposizioni di distanziamento sociale. Come sempre, se le gomme riportano un codice velocità uguale o superiore a quello indicato sul libretto, le gomme invernali possono non essere sostituite. Fa fede il codice di velocità. Gommisti e meccanici sono rimasti aperti durante il lockdown. Ma recarvisi non era un motivo di urgenza e necessità. La legge lascia fuori le moto dall’obbligo di mettere pneumatici invernali o catene da neve dal 15 novembre al 15 aprile. Per ogni necessità suggeriamo di telefonare la vostra officina di fiducia e prenotare.

MASCHERINE E CONCESSIONARIE

Per quanto concerne l’uso della mascherina da parte dei motociclisti non ci sono riferimenti specifici nel decreto. Vale quindi il buon senso per chi va in moto: se indossate il casco integrale non c’è la necessità. Ma una volta tolto il casco sarebbe meglio proteggersi, idem se usate un casco aperto. In alcune regioni d’Italia le mascherine vengono raccomandate, in altre resta un obbligo quando si è all’aperto. In auto la mascherina non è un obbligo se si viaggia da soli, viceversa se ci sono due o più occupanti.

Porte aperte alle concessionarie dal 4 maggio. All’ingresso obbligatorio posizionare un dispenser con disinfettante, guanti e mascherine da fornire, qualora il cliente ne sia sprovvisto. Si potrà entrare uno alla volta e la definizione del contratto alla scrivania verrà effettuato con un divisorio e/o mantenendo una distanza di sicurezza. I proprietari dovranno sanificare il locale due volte al giorno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Corsedimoto

Corsedimoto, un agosto da record: 6,7 milioni di pagine viste

Max Biaggi, Voxan

Max Biaggi con Voxan nel giugno 2021 a caccia del super record elettrico

MotoGP, Misano

MotoGP riaperta al pubblico “Io, spettatore a Misano, vi dico che…”