Autoscuola

Fase 2, Autoscuole e patente di guida: tutte le novità dopo il DPCM

Le autoscuole sembrano escluse dalla possibilità di riapertura nel DPCM illustrato per la fase-2. Stabilita una proroga per le patenti di guida scadute.

28 aprile 2020 - 14:57

Le autoscuole rischiano di restare chiuse fino a settembre. Un settore che coinvolge almeno 30mila lavoratori e che sembra dimenticato dal nuovo decreto anti Coronavirus illustrato dal premier Conte domenica 26 aprile. C’è la tendenza a paragonare le scuole guida a quelle pubbliche, ma sono tanti i disagi e molte le saracinesche che rischiano di restare chiuse per sempre.

UN SETTORE DIMENTICATO

Le autoscuole in Italia sono circa 7.000 e vivono un paradosso “all’italiana”. Paolo Colangelo, presidente della Confarca, sottolinea come le scuole guida restino ufficiosamente aperte al pubblico. Ma senza la possibilità di erogare i servizi al cittadino. “Il codice Ateco per le autoscuole non è mai stato bloccato – spiega Colangelo –. Quindi in teoria dal 4 maggio potremmo riaprire“.

Dagli inizi di marzo sono ferme tutte le iscrizioni e i corsi. C’è mancanza di liquidità, ma i titolari stanno pagando regolarmente spese legate ad utenze, stipendi e contributi, bolli, assicurazioni, affitti di locali e box auto. Un problema che si riflette anche sui cittadini che attendono di conseguire la patente di guida e sugli autisti professionali, che necessitano di rinnovo della carta di qualificazione del conducente (cqc). Molti imprenditori sono sull’orlo del fallimento, anche perché da gennaio viene applicata l’Iva al 22% alle patenti di categoria B. D’altronde nessun titolare ha ancora percepito il bonus di 600 euro e nessun dipendente ha beneficiato della cassa integrazione.

PROPOSTE DI SICUREZZA

I vari istituti scolastici (chiusi fisicamente) possono continuare ad operare tramite internet. Le scuole guida (per effetto di un decreto) non possono tenere lezioni a distanza. Le autoscuole si stanno adoperando per la sanificazione delle loro sedi, per dotarsi di presidi sanitari, organizzandosi con diversificazioni di orari. Si vuole procedere con distanziamento nelle aule di un metro e mezzo per allievo, utilizzo di mascherine, visiere protettive e guanti, aerazione del locale ad ogni corso con intervallo di un’ora. Inoltre le lezioni di guida dovrebbero tenersi con un solo allievo per un massimo di 30 minuti con guanti, mascherina e visiera protettiva.

RINNOVO PATENTE DI GUIDA

Per quanto concerne il rinnovo della patente di guida non ci sono problemi imminenti per gli automobilisti. La validità delle patenti scadute in data successiva al 31 gennaio 2020 (circolare M.I.T. nr. 0009209 del 19.3.2020) viene prorogata fino al 31 agosto 2020. La proroga si applica anche al certificato di idoneità alla guida (CIG) per ciclomotori. Per la carta di qualificazione del conducente (Cqc) il ministero dei Trasporti ha previsto la proroga fino al 30 giugno 2020.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP eSport

e-MotoGP: ecco come funziona l’eSports

Aeroporto USA

Gli USA salvano lo sport: confini aperti agli atleti professionisti

VirtualGP F1, MotoGP

VirtualGP F1: Dove sono i piloti MotoGP?