Ducati MotoGP

Ducati, al via una raccolta fondi per il Policlinico S. Orsola di Bologna

Ducati si muove per fornire un aiuto in questa emergenza sanitaria. Lanciata una raccolta fondi per garantire la riabilitazione post coronavirus.

4 maggio 2020 - 13:00

In questo periodo di emergenza non mancano le iniziative solidali per supportare in particolare le strutture ospedaliere. In questo senso si muove anche Ducati con #raceagainstCovid, una raccolta fondi organizzata per sostenere il Policlinico di S. Orsola di Bologna, uno dei maggiori ospedali italiani. L’azienda di Borgo Panigale chiede aiuto ai suoi sostenitori, dai dipendenti della sede bolognese alle filiali nel mondo, fino ai semplici appassionati.

L’iniziativa andrà avanti fino a giugno 2020. Quanto raccolto verrà destinato alla struttura per permettere la cura dei pazienti in convalescenza da Covid-19. La somma messa insieme finanzierà così la strumentazione e la ricerca, oltre al personale del Policlinico di S. Orsola. A dare il via sono stati i membri del Board Ducati, seguiti poi da tanti altri dipendenti. L’azienda ha poi raddoppiato la cifra, raggiungendo l’importo di 100.000 euro, base di partenza. Per tutte le informazioni: https://www.gofundme.com/f/donazione-ospedale-s-orsola-covid

“Spesso il Covid-19 lascia strascichi importanti anche sui guariti” ha dichiarato Chiara Gibertoni, Direttore Generale del Policlinico di S. Orsola. “Polmoni, cuore, apparato circolatorio, reni, cervello sono i bersagli preferiti. Si verificano compromissioni della funzione polmonare, cardiaca e renale. Rimane il rischio di trombosi, possono anche esserci residui di tipo neurologico. Per seguire la riabilitazione di questi pazienti sono stati attivati spazi multidisciplinari dedicati e servono gli strumenti adatti.”

DOMENICALI: “DARE UN SEGNALE FORTE”

“Di fronte a una tragedia come questa si può rimanere immobili, paralizzati dal terrore, o reagire in modo rapido, preciso e coordinato.” Con queste parole l’Amministratore Delegato Claudio Domenicali spiega la campagna lanciata da Ducati. “Aiutare il sistema sanitario in ogni modo possibile è un dovere di ogni singolo cittadino e anche delle imprese, parte fondante del tessuto sociale. Ducati è stata fondata a Bologna novantaquattro anni fa ed è quindi legata in modo indissolubile a questa città.”

“Sono certo che i nostri piloti, i tifosi, gli appassionati di tutto il mondo si uniranno a noi per dare un segnale di solidarietà forte. Oltre ad un ringraziamento sincero per lo sforzo e la dedizione che i medici stanno impiegando per combattere questa grave malattia.” Parole di ringraziamento anche dal Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini. “In queste settimane di emergenza la sanità pubblica ha ricevuto dimostrazioni di sostegno incredibili.”

“Tanta vicinanza e tantissime donazioni, una grande voglia di rimanere uniti contro la pandemia. Ecco perché l’iniziativa della Ducati è altrettanto bella e importante. Mobilitare sia i propri dipendenti sia il popolo dei ducatisti nel mondo per sostenere l’attività di riabilitazione post-Covid dell’ospedale S. Orsola di Bologna. Servono sia personale dedicato sia attrezzature specifiche e Ducati scende in pista per questo. Grazie davvero all’intero team ed a chiunque ami la rossa a due ruote.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, visita al box Honda nel Gran Premio di Catalunya

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Repsol Honda è in una situazione difficile”

rins motogp

MotoGP, Alex Rins cerca la svolta: “Dimenticare Misano, Barcellona è speciale”